Communicato stampa: Incontro con l'Assessore all'informatica della Provincia Autonoma di Bolzano Dr. Michl Laimer

Mercoledì 2 luglio 2003 nella sede del Consiglio Provinciale di
Bolzano, l'Assessore all'informatica Dr. Michl Laimer ha ricevuto i
rappresentanti del Linux User Group di Bolzano signori Patrick
Ohnewein e Paolo Dongilli e il rappresentante dell'Associazione
Software Libero sig. Antonio Russo. All'incontro era anche presente il
direttore della Ripartizione 9 (Informatica) Dr. Hellmuth Ladurner; il
tema centrale della riunione è stato la discussione di una proposta di
legge sulla adozione e la diffusione del software libero e sulla
portabilità dei documenti informatici nella Pubblica Amministrazione
Provinciale.

Scopo della legge è quello di privilegiare l'adozione del software
libero da parte della pubblica amministrazione, in modo da migliorare
la gestione dei servizi informativi della Provincia. Inoltre, di
adottare formati non proprietari, e quindi universalmente
utilizzabili, per tutti i documenti prodotti dalla pubblica
amministrazione provinciale.

Il software libero nelle pubbliche amministrazioni sta giocando un
ruolo sempre più importante nel mondo. Lo sviluppo di software sicuro
con codice liberamente accessibile costituisce un ruolo centrale
nell'iniziativa eEurope della Commissione Europea. Il Parlamento della
Germania ha basato la propria infrastruttura tecnologica sul sistema
GNU/Linux. Il Comune di Monaco di Baviera ha recentemente annunciato
la migrazione di 14.000 postazioni al sistema operativo GNU/Linux. Il
Ministro per l'Innovazione e le Tecnologie Lucio Stanca ha costituito
una commissione per lo studio dell'utilizzo di software a codice
sorgente aperto nella PA.

Il Dr. Michl Laimer, sempre attento alle possibilità di innovazione e
miglioramento tecnologico, ha manifestato il suo interesse verso il
software libero quale modello di sviluppo con una forte ricaduta
sull'economia locale. L'intenzione dell'assessorato è avviare una
serie di studi per valutare correttamente gli effetti della proposta,
coinvolgendo direttamente la Ripartizione 9, responsabile della
gestione dell'infrastruttura IT della Provincia Autonoma di Bolzano.

Le Associazioni Linux User Group di Bolzano e Software Libero
manifestano l'appoggio alla proposta di legge sin dalle prime stesure
e dichiarano la propria disponibilità a collaborare attivamente con
l'Assessorato all'informatica della Provincia Autonoma di Bolzano,
ringraziando pubblicamente il Dr. Michl Laimer e il Dr. Hellmuth
Ladurner per la disponibilità dimostrata. E' nostra convinzione che la
diffusione e lo sviluppo di software libero avranno sicuri e rapidi
effetti positivi sull'economia, sulla concorrenza e sulla trasparenza
del mercato.

Patrick Ohnewein schrieb:

Mercoledì 2 luglio 2003 nella sede del Consiglio Provinciale di
Bolzano, l'Assessore all'informatica Dr. Michl Laimer ha ricevuto i
rappresentanti del Linux User Group di Bolzano signori Patrick
Ohnewein e Paolo Dongilli e il rappresentante dell'Associazione
Software Libero sig. Antonio Russo. All'incontro era anche presente il
direttore della Ripartizione 9 (Informatica) Dr. Hellmuth Ladurner; il
tema centrale della riunione è stato la discussione di una proposta di
legge sulla adozione e la diffusione del software libero e sulla
portabilità dei documenti informatici nella Pubblica Amministrazione
Provinciale.

Scopo della legge è quello di privilegiare l'adozione del software
libero da parte della pubblica amministrazione, in modo da migliorare
la gestione dei servizi informativi della Provincia. Inoltre, di
adottare formati non proprietari, e quindi universalmente
utilizzabili, per tutti i documenti prodotti dalla pubblica
amministrazione provinciale.

Il software libero nelle pubbliche amministrazioni sta giocando un
ruolo sempre più importante nel mondo. Lo sviluppo di software sicuro
con codice liberamente accessibile costituisce un ruolo centrale
nell'iniziativa eEurope della Commissione Europea. Il Parlamento della
Germania ha basato la propria infrastruttura tecnologica sul sistema
GNU/Linux. Il Comune di Monaco di Baviera ha recentemente annunciato
la migrazione di 14.000 postazioni al sistema operativo GNU/Linux. Il
Ministro per l'Innovazione e le Tecnologie Lucio Stanca ha costituito
una commissione per lo studio dell'utilizzo di software a codice
sorgente aperto nella PA.

Il Dr. Michl Laimer, sempre attento alle possibilità di innovazione e
miglioramento tecnologico, ha manifestato il suo interesse verso il
software libero quale modello di sviluppo con una forte ricaduta
sull'economia locale. L'intenzione dell'assessorato è avviare una
serie di studi per valutare correttamente gli effetti della proposta,
coinvolgendo direttamente la Ripartizione 9, responsabile della
gestione dell'infrastruttura IT della Provincia Autonoma di Bolzano.

Le Associazioni Linux User Group di Bolzano e Software Libero
manifestano l'appoggio alla proposta di legge sin dalle prime stesure
e dichiarano la propria disponibilità a collaborare attivamente con
l'Assessorato all'informatica della Provincia Autonoma di Bolzano,
ringraziando pubblicamente il Dr. Michl Laimer e il Dr. Hellmuth
Ladurner per la disponibilità dimostrata. E' nostra convinzione che la
diffusione e lo sviluppo di software libero avranno sicuri e rapidi
effetti positivi sull'economia, sulla concorrenza e sulla trasparenza
del mercato.

Ich bitte die Kollegen aus Abteilung 9, die bei dieser Liste sind, ihre
Chefs beim Wort zu nehmen und
konkrete Schritte einzufordern.
(z.B. schrittweise Umstellung der Server auf Linux und der Homepage auf php)
Leider wird in den Abteilungen soviel Software verwendet, die nicht auf
linux läuft, dass es mit einer Umstellung der Desktops noch etwas dauern
wird.

Inizia a uscire:

http://www.annozero.org/