Cosa ne pensiamo della nuova direttiva "Zingaretti" (IPRED 2)

Ciao a tutti,

io non sono un giurista, e spesso nel legalese mi perdo. Volevo pertanto
capire cosa ne pensiamo (come utenti, sviluppatori, semplici cittadini)
della direttiva anti-pirateria approvata dalla EU.

Riassumo quello che *io* ho capito, sarò felice di essere smentito o
corretto perché, lo ripeto, non ho le idee gran chiare.

1- Tutte le violazioni del copyright sono da considerare reato.
2- Violazioni del copyright e contraffazione sono considerate come
attività dello stesso valore.
3- "l'uso personale" di materiale pirata non sarà perseguito.

Per come l'ho capita io la cosa è molto grave, soprattutto per gli
sviluppatori.
Se infatti l'utente finale avrà sempre (faccio un esempio) la
possibilità di ripparsi un DVD (violando la normativa, ma essendo
esentato da sanzioni in quanto lo fa per il proprio uso personale), chi
scrive il software per farlo sarà perseguibile esattamente come - ad
esempio - una persona che fabbrica borsette contraffatte.
Da quello che capisco il punto chiave è "l'uso personale" (e non il
"fine di lucro") che fa scattare l'esenzione. Infatti anche uno
sviluppatore di sw open (o uno che scopre un algoritmo e lo rende noto)
si chiama fuori dall'uso personale, anche se non ne ottiene nessun
vantaggio economico.

Non voglio diventare troppo lungo, ma se consideriamo anche tutto il
campo dei brevetti (e relative violazioni, spesso inconsapevoli) trovo
possano succedere situazioni ancora peggiori...

Vi prego ditemi che ho capito male!

Ciao,
DAniele

P.S. Il testo in italiano:
http://www.europarl.europa.eu/sides/getDoc.do?Type=REPORT&Reference=A6-2007-0073&language=IT
e in tedesco:
http://www.europarl.europa.eu/sides/getDoc.do?Type=REPORT&Reference=A6-2007-0073&language=DE