dejavù

Ciao a tutti,
rileggendo la mail di antonio ho l'impressione che non dica cose nuove, ed
in effetti ne ho la conferma rileggendo i vecchi post. Come oramai qualche
mese fa chiede un salto di qualità al lug e si domanda il significato di
tanti studi che producono solo carta.
A sua volta Auer parla di lavorare in rete. Anche di questo ne avevamo
parlato a lungo e come sempre senza arrivare da nessuna parte.

ma rete tra chi? lugbz, cocos.... cocos cos'è sto cocos..... google.... ahhh
è il mitico centro di competenze, ma chi ne fa parte? come sono andate a
finire le varie discussioni tra separazione tra lug e centri di competenza
dal punto di vista economico e politico?

Su Cocos tutte le news sono scritte dal presidente del lugbz!
si era parlato anche di questo e proprio patrick diceva che era favorevole a
vari centri di competenza........

Forse serve anche a voi fare un riassunto di alcuni argomenti dell'ultimo
anno, a volte si perde il filo o è talmente ingarbugliato che è difficile
capire.

saluti
Roberto

attachment.htm (1.06 KB)

Il salto di qualita' fanno le persone. E' da tempo che siamo quasi
sempre lo stesso gruppo ad organizzare, scrivere, fare. Io come Karl
Lunger non intendo fare di piu', anzi, vorrei fare un po di meno. E lo
stesso vale certamenti per tanti altri nel gruppo. Invito tutti a
partecipare, la SFSCon di novembre e' una buona occasione!

~Karl

Roberto Palmarin wrote:

Ciao a tutti,
rileggendo la mail di antonio ho l'impressione che non dica cose
nuove, ed in effetti ne ho la conferma rileggendo i vecchi post. Come
oramai qualche mese fa chiede un salto di qualità al lug e si domanda
il significato di tanti studi che producono solo carta.

Beh, studi che producono carta il LUG non ne fa.

Per un salto di qualita` puoi iniziare a contribuire per esempio *tu*
per esempio *ora*:

+ SFSCon 2005: volontari cercansi!
http://member.lugbz.org/wiki/SFSCon2005

+ proponi un workshop, offriti come relatore per un workshop, aiutaci
a fare pubblicita` per i workshop:
http://www.lugbz.org/sections.php?op=viewarticle&artid=28

+ servirebbe urgentemente una persona che scrive i verbali, da quando
io non ce la faccio piu` a seguire tutti gli incontri:
http://www.lugbz.org/sections.php?op=listarticles&secid=10

+ trovata qualche news interessante? raccontala! mica Karl puo` fare
tutto da solo!
http://www.lugbz.org/submit.php

+ traduttori, traduttori, traduttori
ne abbiamo sempre bisogno.

A sua volta Auer parla di lavorare in rete. Anche di questo ne avevamo
parlato a lungo e come sempre senza arrivare da nessuna parte.

Esattamente cosa vuoi dire con "come sempre"?

ma rete tra chi? lugbz, cocos.... cocos cos'è sto cocos.....
google....

Chiedilo a Toni Auer e dagli una mano a crearla 'sta rete se ti
interessa, no?

ahhh è il mitico centro di competenze, ma chi ne fa parte? come sono
andate a finire le varie discussioni tra separazione tra lug e centri
di competenza dal punto di vista economico e politico?

domanda del tutto OT!

lancia un browser
apri il sito http://www.cocos.bz.it/
leggi quello che c'e` scritto in prima pagina
iscriviti al portale, fai il login
vedi l'elenco dei 57 nomi che sono iscritti al portale cocos

ti interessa il centro di competenza? => partecipa
non ti interessa il centro di competenza? => non partecipa

facile, no?

Su Cocos tutte le news sono scritte dal presidente del lugbz!

Evidentemente anche cocos ha il problema che 1 lavora e 56 stanno
a guardare. Mi ricorda tanto il LUGBZ!

si era parlato anche di questo e proprio patrick diceva che era
favorevole a vari centri di competenza........

Forse serve anche a voi fare un riassunto di alcuni argomenti
dell'ultimo anno, a volte si perde il filo o è talmente ingarbugliato
che è difficile capire.

Questa e` la relazione 2004:
http://www.lugbz.org/sections.php?op=viewarticle&artid=190

La relazione 2005 ci sara` on non ci sara` alla fine dell'anno.
Forse ci sara` un volontario a scriverla, forse no.

Bye, Chris.

ciao roberto,

input breve sulla domanda che poni.

quale rete ?
propongo una rete, dove piccoli gruppi di persone che si basano su fiducia
reciproca, fanno insieme un pezzettino del tutto... se i piccoli gruppi
hanno poi la capacità di collegarsi tra loro, laddove utile, necessario e
piacevole, alle nasce la rete che intendo e che - penso - puo' fare anche
grandi cose.
ma la base e' sempre la capacità della singola persona di dialogare e
cooperare (in piccoli gruppi ed oltre, vedi sopra).

Ciao a tutti,

rileggendo la mail di antonio ho l'impressione che non dica cose nuove,

ed >in effetti ne ho la conferma rileggendo i vecchi post.

I problemi mica sono nuovi!!!

ma rete tra chi? lugbz, cocos.... cocos cos'è sto cocos..... google....
ahhh è il mitico centro di competenze, ma chi ne fa parte? come sono

andate >a finire le varie discussioni tra separazione tra lug e centri di

competenza dal punto di vista economico e politico?
Su Cocos tutte le news sono scritte dal presidente del lugbz!
si era parlato anche di questo e proprio patrick diceva che era

favorevole >a vari centri di competenza........

Il tasto dolente del software libero in Alto Adige!! Cosa è il Cocos?
Cosa fa il Cocos? Chi è il Cocos? A cosa serve il Cocos?
Sicuramente un tema tabù, personalmente credo che il Cocos sia
l'ennesima cattedrale nel deserto e che come minimo dovrebbe avere il
buon gusto di cambiare al meno il nome, ma ogni volta che dico queste
cose la gente tende a incazzarsi, come mai?
Il CoCOS è la creatura perfetta "dell'innominabile", erano anni che
cercava soldi in giro e finalmente ce l'ha fatta. Lui è molto intelligente
e ha fatto una mossa lungimirante: offrire la presidenza del CoCOS al
presidente del LUG. A questo punto chiunque parli male della creatura sarà
bastonato implacabilmente dai membri della comunità.
Bel casino!! Come ne veniamo fuori? Buh.
Il problema sono i conflitti e gli interessi, tanto per fare un esempio,
scaricate il documento
http://www.cocos.bz.it/documents/2005-07-28-CoCOS-Vorstellung-Telefit-IT-Day_de.pdf
a pagina 9 trovate le tappe del software libero in Alto Adige, a me manca
qualcosa a voi no? Eh si, manca la struttura che ha erogato più corsi su
software libero negli ultimi 4 anni e che ha ospitato per ben 2 volte il
Linux Day (http://www.cts-einaudi.it), e di conseguenza tutti i progetti
che la suddetta struttura ha portato e porta avanti.
La cosa non si riduce alla soluzione che propone Chris Mair: se il CoCOS
ti interessa partecipa altrimenti lascia perdere, poichè non stiamo
parlando di un club privato ma di una struttura finanziata con denari
pubblici e quell'uno che lavora non lo fa a tempo perso nè come
volontariato.
Quando io parlo del salto di qualità non sto parlando di fare 3 workshop
in più o 2 installation party in Val Badia, sto parlando di cose molto
diverse ad esempio scelte politiche, prese di posizione chiare e
trasparenti, rappresentanza degli interessi comuni. Il LUG come si pone in
questo scenario? E' "amico" di tutti? Non si esprime? E' d'accordo col
modo in cui vengono spessi i soldi pubblici dai diversi enti che lavorano
col software libero? Condivide la filosofia di COSPA che sostiene che la
sostituzione immediata del software da migrare non funziona (metodo Forza
brutta")
http://www.cospa-project.org/Assets/resources/20050606-COSPA_Barcelona%20.pdf
o sta con le strutture che hanno il coraggio di fare delle scelte
impegnative?
Crede che le due formazioni professionali non contano niente ed è tutto
merito della UNI o viceversa? O un po' e un po'?
Toni Auer presenta la sua teoria delle reti di fiducia reciproca, molto
bello certamente, ma finchè certe posizioni contradittorie non vengano
chiarite non si può andare avanti.
Non sto dicendo che non si possa collaborare, per carità, ma secondo me un
minimo di posizionamento nella complessa scacchiera che si sta generando
in questa provincia ci vuole, come ci vuole anche qualche passo
all'indietro (io sono il primo disposto a togliermi di mezzo se questa è
la soluzione)

Forse serve anche a voi fare un riassunto di alcuni argomenti

dell'ultimo >anno, a volte si perde il filo o è talmente ingarbugliato
che è difficile >capire.

L'ingarbugliamento è solo prodotto del fatto che siamo una comunità che ha
degli interessi comuni ma ha anche degli interessi contrapposti, questi
ultimi non sono mai stati discussi per "il bene del software libero" senza
tenere presente che ogni associazione di categoria ha delle rogne interne
che devono essere gestite in continuazione. NON SIAMO UN GRUPPO DI AMICI
MA UN GRUPPO DI PRESIONE POLITICA. Non è corretto continuare a fare finta
che non succede niente, sono solo segreti di pulcinella. Tutto qua.
Saluti

Anton

PS: Tutto quello che scrivo in questa lista riguarda il mio personale
pensiero e non rappresenta necessariamente la posizione di
organizzazioni di cui faccio parte o con le quali ho collaborato in
passato.

Caro Antonio, non ti conosco (credo) ma le tue mail sono sempre molto
interessanti. Il discorso che fai merita molta attenzione anche perché
qui in Trentino qualcuno di noi (politici di mestiere, soci del
LinuxTrent completamente fuori dalla politica, ecc.) si sta ponendo gli
stessi interrogativi per la creazione di un 'Centro di Competenze' per
la Provincia.
I problemi ipotizzati sono gli stessi che tu delinei nella realtà
dell'AA e quindi ci _confermi_ i nostri timori. Che fare per partire col
piede giusto? Ci dareste, voi del lubz, una mano a non fare gli stessi
errori?

Il tasto dolente del software libero in Alto Adige!! Cosa è il Cocos?
Cosa fa il Cocos? Chi è il Cocos? A cosa serve il Cocos?

E daje con 'sto cocos!

Le persone che contano qui sanno che il LUG c'e` stato primo, che
tu e il CTS ci siete stati prima, che Leiter c'e` stato prima, ecc.

Gli ultimi arrivati sono il cocos e un dipartimento dell'unibz
(tra l'altro uno che se mai utilizza SL lo fa da poco).

Ora tu invidi questi ultimi arrivati, no? Magari prendono un sacco
di soldi sotto la bandiera dell'innovazione mentre sapiamo che gli
innovatori sono stati altri?

E` questo il problema?

Allora questa mailing list non potra` aiutarti. Caso mai il LUG
e` nella tua stessa situazione! Anche il LUG ha iniziato prima
e non ha alla fine avuto un ruolo importante. Ormai il termine
"Linux" si legge sui quotidiani locali un giorno si e l'altro
anche, mentre "LUGBZ" probabilmente suscita reazione del tipo
"LUG Eh?".

Ma a me sta bene cosi`. Quando ho controllato l'ultima volta
il LUGBZ era un'associazione non profit e apolitica.

Sicuramente un tema tabù

Ma, su questa lista non esistono temi tabu`.
Infatti ne stiamo discutendo, e mi diverto pure :slight_smile:

, personalmente credo che il Cocos sia
l'ennesima cattedrale nel deserto

Ho gia` citato un esempio in privato e lo cito ancora
sulla lista.

Ci sono stati ben 176 studi sulla viabilita` a Merano.

Il risultato? Il consorzio burgraviato ha commissionato uno
studio (Eurac) con lo scopo di studiare i precedenti 176 studi.

http://www.eurac.edu/webscripts/eurac/dinamic/viewblobnews.asp?
newsID=814

E tu te la prendi per un'altro centruccio di competenza? Ma
che sara`? Saranno tipo una decina di studi sulla viabilita` a
Merano!

Mi preocupero` se vorranno costruire una monorotaia :wink:

e che come minimo dovrebbe avere il
buon gusto di cambiare al meno il nome, ma ogni volta che dico queste
cose la gente tende a incazzarsi, come mai?

Sono con te. E poi cocos.bz. BZ e` una nazione dell'america
centrale (http://it.wikipedia.org/wiki/Belize). Forse chi l'ha
registrato ha un avuto un gran senso di ironia.

Il CoCOS è la creatura perfetta "dell'innominabile", erano anni che
cercava soldi in giro e finalmente ce l'ha fatta. Lui è molto intelligente
e ha fatto una mossa lungimirante: offrire la presidenza del CoCOS al
presidente del LUG. A questo punto chiunque parli male della creatura sarà
bastonato implacabilmente dai membri della comunità.
Bel casino!! Come ne veniamo fuori? Buh.

Eh no, non toccatemi il capo!

Forse *l'unica* cosa furba uscita finora dalle menti
dietro cocos e` stata quella di assumere uno che di SL in alto adige
ne sa e ne capisce qualcosa: Patrick.

Che dovevano fare? Assumere un neolaureato MBA che in Word sa trovare
il tasto del grassetto?

Bastona pure la provincia, bastona pure cococos, ma giu` le mani da
Patrick.

Il problema sono i conflitti e gli interessi, tanto per fare un esempio,
scaricate il documento
http://www.cocos.bz.it/documents/2005-07-28-CoCOS-Vorstellung-Telefit-IT-Day_de.pdf
a pagina 9 trovate le tappe del software libero in Alto Adige, a me manca
qualcosa a voi no?

Dove ora il conflitto di interesse esattamente sta dove?
Sei stato trascurato? D'accordo, ma il conflitto dove sta?
Dici che un altro al posto di Patrick avrebbe menzionato
te? E allora secondo te Patrick che interessi nascosti
avrebbe avuto di non menzionare te?

Tieni presente che quel documento risale a prima dell'uscita
ufficiale di FUSS.

Eh si, manca la struttura che ha erogato più corsi su
software libero negli ultimi 4 anni e che ha ospitato per ben 2 volte il
Linux Day (http://www.cts-einaudi.it), e di conseguenza tutti i progetti
che la suddetta struttura ha portato e porta avanti.

Iscriviti al portale cocos e fatti sentire, no?

La cosa non si riduce alla soluzione che propone Chris Mair: se il CoCOS
ti interessa partecipa altrimenti lascia perdere, poichè non stiamo
parlando di un club privato ma di una struttura finanziata con denari
pubblici e quell'uno che lavora non lo fa a tempo perso nè come
volontariato.

Ripeto che con tutti sti progetti che la provincia fa, cocos non mi
sembra quello che spreca piu` soldi pubblici. Comunque se vuoi indagare,
fai - il bilancio loro presumibilmente deve essere reso pubblico.
E gia` che ci sei, fammi un favore e chiedi anche per gli studi sulla
viabilita` a Merano.

Quando io parlo del salto di qualità non sto parlando di fare 3 workshop
in più o 2 installation party in Val Badia, sto parlando di cose molto
diverse ad esempio scelte politiche, prese di posizione chiare e
trasparenti, rappresentanza degli interessi comuni. Il LUG come si pone in
questo scenario? E' "amico" di tutti? Non si esprime?

Il LUG e` un'associazione apolitica. E per questo infatti 'ste mail
andrebbero segnalate OT spinto.

Io sono fiero di far parte di un'associazione di base, sono fiero di
risponderti se mi chiedi un parametro del grep o se mi chiedi
di fare un workshop in alta val venosta. Per me e` importante che
qualcuno faccia questo lavoro.

E' d'accordo col
modo in cui vengono spessi i soldi pubblici dai diversi enti che lavorano
col software libero?

Ho espresso gia` alcuni dubbi sulla spesa di soldi pubblici che
personalmente ho (non solo cocos), ma continuo a pensare che non sia
compito del LUG intervenire in questo caso (cocos).

Condivide la filosofia di COSPA che sostiene che la
sostituzione immediata del software da migrare non funziona (metodo Forza
brutta")
http://www.cospa-project.org/Assets/resources/20050606-COSPA_Barcelona%20.pdf
o sta con le strutture che hanno il coraggio di fare delle scelte
impegnative?

Personalmente sono contro le migrazioni brute force. Non penso
che come associazione ci sia un oppinione comune su questo.

Crede che le due formazioni professionali non contano niente ed è tutto
merito della UNI o viceversa? O un po' e un po'?

Come ho detto all'inizio, le persone che contano si ricordano la storia
(vedi in cima alla mail).

Toni Auer presenta la sua teoria delle reti di fiducia reciproca, molto
bello certamente, ma finchè certe posizioni contradittorie non vengano
chiarite non si può andare avanti.
Non sto dicendo che non si possa collaborare, per carità, ma secondo me un
minimo di posizionamento nella complessa scacchiera che si sta generando
in questa provincia ci vuole, come ci vuole anche qualche passo
all'indietro (io sono il primo disposto a togliermi di mezzo se questa è
la soluzione)

Dove vuoi arrivare?
Chi ti ha chiesto di toglierti di mezzo. Anzi sei benvenuto al LUG!

(tranne che al prossimo workshop pero`:
http://www.lugbz.org/sections.php?op=viewarticle&artid=210
)

L'ingarbugliamento è solo prodotto del fatto che siamo una comunità che ha
degli interessi comuni ma ha anche degli interessi contrapposti, questi
ultimi non sono mai stati discussi per "il bene del software libero" senza
tenere presente che ogni associazione di categoria ha delle rogne interne
che devono essere gestite in continuazione. NON SIAMO UN GRUPPO DI AMICI
MA UN GRUPPO DI PRESIONE POLITICA.

Beh, io non voglio fare parte di un gruppo di pressione politica.
Se il LUG mai lo diventasse, il mio tesserino (si fa per dire, visto
che non li abbiamo) lo restituiro`.

Non è corretto continuare a fare finta
che non succede niente, sono solo segreti di pulcinella. Tutto qua.

E infatti stiamo discutendo alcuni argomenti che sono importanti
per te pubblicamente. Giusto che sia cosi~

Bye, Chris.

PS: Tutto quello che scrivo in questa lista riguarda il mio personale
pensiero e non rappresenta necessariamente la posizione di
organizzazioni di cui faccio parte o con le quali ho collaborato in
passato.

Ci mancherebbe altro.
Questo e` un foro libero.

Ciao Antonio

La risposta e' no!

Non siamo un partito che vuol controllare le spese pubbliche. A pagine 9
delle slids della presentazione di CoCOS non si parla di SL in AA, ma si
cercava di parlare di SL e OSS. Li una scuola o FP non metterei mai!
Spiagami tu perche' dovrebbe mettere la FP per spiegare SL o OSS. E poi
non conosciamo la presentazione e di che cosa si e' parlato a pagina 9.

No Antonio non ti capisco. Per te qualcuno deve sempre stare con te
oppur e' contro te? Se hai proprio problemi con il LUG dillo, se hai
problemi col CoCOS dillo al CoCOS. Antonio, hai dato tanto al LUG e sono
molto felice di averti incontrato, ma non dimmi che lo hai sempre fatto
senza interessi propri. Anche tu sei un player sul mercato e ogni cosa
che hai fatto con il LUG era sempre una pubblicita' per la FP.

E poi, se siamo gia' in parteza a fare la lista di chi era prima, potrei
anche nominare altri che erano prima. Persone e aziende che hanno
lavorato con SL dalle nostre parti prima che c'era un LUGBZ, un UNIBZ,
SL alla FP e tanti altri!

E poi il salto di qualita' provoca anche un salto di quantita'! E a chi
lo vuoi chiedere? Al LUGBZ? Spero di no, il LUGBZ lavora tante ore senza
fine di lucro. Nessuno del LUGBZ riceve dei soldi per offrire dei
workshop, questa lista oppure il sito. No, vai a chiedere a chi te lo
puo' dare. FUSS e' un progetto straordinario e comportera' un salto di
qualita'. Non oggi ma fra 10 anni quando i ragazzi usciti da queste
scuole libere girano nelle aziende e lavoreranno con SL. Ho cominciato
ad insegnare con SL libero nel 1996 ed e' da anni che vedo i mie vecchi
alunni girare nelle aziende e tanti di loro lavorano con il SL!

Forse a una pizza da Gambrinus :wink:
Ciao
Karl

Premetto che per il resto non mi esprimo xché non so di che stiate
parlando, solo una nota per un'affermazione un po' stonata:

Premetto che per il resto non mi esprimo xché non so di che stiate
parlando, solo una nota per un'affermazione un po' stonata:

> Ma a me sta bene cosi`. Quando ho controllato l'ultima volta
> il LUGBZ era un'associazione non profit e apolitica.
Siete apolitici? Interessante...
Quindi parlate solo di questioni tecniche?
...e io che pensavo che foste un gruppo che sostiene il
software libero in Provincia di Bolzano...

mah...

Un affermazione stonata? E` il nostro statuto!
Leggi un po` l'art 2.
http://www.lugbz.org/content/sections/information/statuto.pdf

Bye, Chris.

Letto, mi dispiace darvi questa notizia ma il vostro statuto è sbagliato
o impossibile da rispettare.
Se vi date da fare per la diffusione del Software Libero, allora siete
una associazione politica che persegue la politica del Software Libero.
Io avrei messo, se intendo bene le vostre intenzioni, apartitica, che
comunque vi avrebbe permesso di seguire un partito o l'altro a seconda
del caso per la persecuzione del vostro fine politico: la diffusione del
Software Libero appunto.
Credo abbiate scelto un po' con leggerezza le parole.
Spero di sbagliarmi.

> Leggi un po` l'art 2.
> http://www.lugbz.org/content/sections/information/statuto.pdf

Letto, mi dispiace darvi questa notizia ma il vostro statuto è sbagliato
o impossibile da rispettare.
Se vi date da fare per la diffusione del Software Libero, allora siete
una associazione politica che persegue la politica del Software Libero.

Guarda che alla fine del 2000 quando queste righe sono state scritte
il SL non era mica 'sta grande cosa politicizzata che e` adesso.

Lasciamo fare ad altri la politica, che la fanno bene (Antonio, Cocos,
Unibz, ...).

Quando le polveri delle sovvenzioni pubbliche saranno calate si vedra`
chi ha al cuore questa tecnologia e chi invece fa politica.

Io avrei messo, se intendo bene le vostre intenzioni, apartitica, che
comunque vi avrebbe permesso di seguire un partito o l'altro a seconda
del caso per la persecuzione del vostro fine politico: la diffusione del
Software Libero appunto.

Ripeto: nel 2000 la diffusione del SL non era un fine politico e spero
che nel 2010 non sara` piu` un fine politico.

(Se no impazzisco e fondero` un Mac user group o qualcosa del
genere... :slight_smile:

Credo abbiate scelto un po' con leggerezza le parole.
Spero di sbagliarmi.

E` assurdo quello che dici, visto l'impegno che i nostri "founding
fathers" hanno messo a scrivere lo statuto.

Bye, Chris.

Ciao a tutti,
il mio era solo un riassunto e invece vedo dal numero di rsposte che .. "la
ferita è aperta" :wink:

Per la mia partecipazione a SFSCon credo di esserci, come sempre come
spettatore. Mia colpa è non seguire le vostre ml su sfscon.
Io sarei anche dell'idea di ridurre a un giorno solamente il tutto magari
con sessioni parallele. 2 giorni risulterebbero come lo scorso anno troppo
dispersivi e unpo impegnativi.

al Chris Mair direi che io già partecipo a ciò che mi interessa, al cocos
non partecipo, ad alcuni thread del lugbz invece si.Le mie sono solo domande
per capire, perchè sono curioso e di natura anche un po polemico.

Molte delle domande di Antonio non sono state evase. Da quanto ho capito
credo voglia una posizione più radicale sull'adozione del sw libero.
Cosa ne dice il capo?

roberto

attachment.htm (883 Bytes)

Ciao Roberto

Roberto Palmarin wrote:

Io sarei anche dell'idea di ridurre a un giorno solamente il tutto
magari con sessioni parallele. 2 giorni risulterebbero come lo scorso
anno troppo dispersivi e unpo impegnativi.

Era anche la nostra idea qualla ridurre le giornate del SFSCon e siamo
arrivati da 3 a 2 giornate. Il venerdi e' un evento per la scuola,
simile come cocetto all'AOSC dell'anno scorso alla Max Valier
(http://www.gobbz.org/?q=node/view/1), ma con meno interventi e con una
GNU/Linux Installation Party e il Wikipedia workshop. Il sabato sara'
una giornata nella tradizione dei LinuxDay. Con la divisione degli
argumenti su 2 giornate e' facile scegliere e c'e' chi partecipa solo il
venerdi, altri che vengono solo per il sabato e qualcuno che segue 2
giorni.

Ciao
Karl

Per la mia partecipazione a SFSCon credo di esserci, come sempre come
spettatore. Mia colpa è non seguire le vostre ml su sfscon.
Io sarei anche dell'idea di ridurre a un giorno solamente il tutto
magari con sessioni parallele. 2 giorni risulterebbero come lo scorso
anno troppo dispersivi e unpo impegnativi.

Quest'anno arrivi un po` tardi, la discussione c'e` gia` stata:
http://member.lugbz.org/wiki/SFScon2005Umfrage

Come vedi ha vinto la formula 1 giorno di sfscon + 1 giorno di
manifestazione gemella, che poi e` risultato essere la giornata
della scuola (inizialmente in mente si aveva un Install Party).

Per l'anno prossimo ti inviterei di entrare nella discussione un
po` prima!

al Chris Mair direi che io già partecipo a ciò che mi interessa, al
cocos non partecipo, ad alcuni thread del lugbz invece si.Le mie sono
solo domande per capire, perchè sono curioso e di natura anche un po
polemico.
Molte delle domande di Antonio non sono state evase. Da quanto ho
capito credo voglia una posizione più radicale sull'adozione del sw
libero.

Beh, io vi (te + Antonio) ho dato le mie opinioni e ho chiarito
la mia interpretazione della linea del LUG. Ho risposto a tutte
le polemiche contro il LUG.

Se volete avere risposte esaurienti su altre organizzazioni o volete
a continuare a polemizzare contro altre organizzazione allora per
cortesia rivolgetevi a queste altre organizzazioni.

Cosa ne dice il capo?

Boh, magari se qualcuno fa una domanda concreta, rivolta al LUG,
rispondera`. Finora non ne ho viste.

Bye, Chris.

Qualche chiarimento:

1) Chris dice che il LUG non è un'associazione politica ma tecnica, io non
sono d'accordo e infatti non sono più socio poiché a me della tecnica me
ne frega il giusto, io uso SL perchè libero non perchè tecnicamente
migliore. Ma a questo punto qualcuno mi deve spiegare cosa hanno fatto
questi invitati ai Linux Day visto che si tratta di un'associazione
apolitica:

a) Linux Day 2003: dr. Michl Laimer (Assessore all'informatica Provincia
Autonoma di Bolzano)
b) Linux Day 2003: Georg Greve (Presidente FSF Europe)
c) SFSCon 2004: Alessandro Rubini (FSF Europe Capitolo italiano)
d) SFSCon 2004: dr. Hans Berger (Assessore all'informatica Provincia
Autonoma di Bolzano)

2) Nessuno fa polemica "contro" il LUG, io chiedo semplicemente di
prendere delle posizioni chiare. Chris risponde il LUG non fa politica
quindi non le ne frega niente di CoCOS, UNI, CTS ecc ("lasciamo ad Antonio
fare politica che lo fa bene") che in questa lista sono considerati
argomenti OT, bene ottima risposta ma, allora perchè il presidente ed il
vicepresidente del LUG in carica nel 2003 hanno partecipato agli incontri
con l'assessore Michl Laimer e con diversi esponenti dei partiti politici
rappresentati in Consiglio provinciale? Perchè il presidente del LUG (in
quanto tale) ha partecipato nel gruppo Open Source nella PA? Perchè il
presidente del LUG (in quanto tale) partecipa al gruppo di lavoro
sindacale riguardo le questioni del e-government? Questo secondo te è fare
consulenza tecnica o lobby politica?
Se intendete queste domande come polemiche contro il LUG mi sa che non ci
siamo poichè io credo che queste siano le cose più importanti che abbia
fatto il LUG ed il principale motivo per il quale dovrebbe essere difeso.

3) Ribadisco le domande fatte prima, cioè qual'è la presa di posizione
ufficiale del LUG in quanto associazione riguardo i problemi sollevati.
Una risposta potrebbe essere il LUG non ha una posizione ufficiale poichè
composto da tante anime che la pensano diversamente. Allora devo
concludere che il LUG non può essere rappresentato da nessuno e che ognuno
parla per se ma sarete d'accordo con me che questo non accade nelle altre
associazioni, quando Greve si presenta in pubblico è implicito che sta
parlando a nome di FSFE e ciò che esprime è il pensiero comune
dell'associazione FSFE da lui diretta.

4) Chris scrive "Bastona pure la provincia, bastona pure cococos, ma giu`
le mani da Patrick." Questa è la dimostrazione da quanto detto prima sia
vero. In un articolo sul corriere dell'Alto Adige io ho difeso l'operato
di Patrick in quanto presidente del LUG ripristinando il ruolo storico
dell'associazione nella diffusione del SL in Alto Adige, ma nello stesso
articolo ho bastonato Patrick in quanto presidente del CoCOS, come
risultato ho ricevuto quattro telefonate di gente incazzata che mi
chiedeva perchè parlavo male di Patrick.
A me Patrick come persona me ne frega solo quando siamo a bere una birra
al bar e l'opinione che io possa avere di lui penso che non sia argomento
nè di questa lista nè di nessun altra, ma se devo bastonare Patrick in
quanto presidente di una organizzazione che non mi convince (CoCOS) non ho
nessun problema a farlo come non ho nessun problema a difenderlo in quanto
presidente del LUG.

5) Karl scrive "Anche tu sei un player sul mercato e ogni cosa
che hai fatto con il LUG era sempre una pubblicita' per la FP". Questa
affermazione è 100% vera sia in passato come in presente e non mi sono mai
vergognato di portare acqua nel mio mulino, anzi la prima volta che mi
sono presentato al ristorante cinese l'ho fatto in qualità di FP. Per
questo motivo non mi sono mai candidato a fare parte del direttivo del LUG
e per questo motivo sono stato il primo a rifiutare la partecipazione nel
commitato direttivo del CoCOS quando mi fu proposta. Ogni cosa che faccio
per il SL la faccio come dipendente del CTS in accordo con i miei
superiori, altrimenti chiarisco che sto parlando/partecipando a titolo
personale, come in questa discussione dove sto esprimendo pareri
personali.

6) Riguardo alla questione degli interessi ho risposto nel punto
anteriore, ma aggiungo per chi non ha capito che è un segreto di
pulcinella il fatto che il direttore della Ripartizione Innovazione non
era molto d'accordo con la migrazione delle scuole, tanto è vero che la
suddetta ripartizione non è fra i partner coinvolti. Il CoCOS è finanziato
dalla suddetta ripartizione. Ma non intendo proseguire con questa polemica
che non porta da nessuna parte.

7) Se la maggioranza dei membri del LUG ogni volta che vengono sollevate
delle questioni politiche in questa lista si mettono sulla difensiva vorrà
dire che questi argomenti non sono graditi. Io sono il primo a rispettare
queste posizioni ma allora dovete coincidere con me sul fatto che in
questa provincia a livello di associazioni c'è un vuoto, manca un attore
che si occupi di portare ai "tavoli che contano" le questioni che
riguardano il SL dal punto di vista politico (brevetti, normative,
contratti che proteggono posizioni dominanti, ecc.) che secondo me sono
più importanti delle questioni tecniche.
Per evitare delle polemiche sterili propongo una discussione su questo
punto preciso: Quale è stato il ruolo politico del LUG? Il LUG vuole avere
un ruolo politico nell'attuale scenario? Se si, quale? Se no, come ci si
organizza diversamente?

Buona domenica a tutti

Anton

[tante cose]

Dunque, riassumendo: la tua conspiracy theory e` che cocos lavora
male e che il LUGBZ copre/difende cocos in quanto il presidente del
LUGBZ lavora per cocos. In particolare cocos sarebbe in concorrenza
sleale con te (CTS) e userebbe il LUGBZ come strumento contro di te.

Dico bene?

Ok, secondo te cosa dovremo fare allora?
O meglio: cosa ci chiedi di fare, visto che ti sei dimesso dal LUGBZ?

Per evitare delle polemiche sterili propongo una discussione su questo
punto preciso: Quale è stato il ruolo politico del LUG? Il LUG vuole
avere un ruolo politico nell'attuale scenario? Se si, quale? Se no, come
ci si organizza diversamente?

Guarda questa la lascio qui. Se c'e` gente che vuole discuterla
continui pure questo thread, io mi sa che ho gia` scritto abbastanza :slight_smile:

Bye,
Chris

[tante cose]

Dunque, riassumendo: la tua conspiracy theory e` che cocos lavora
male e che il LUGBZ copre/difende cocos in quanto il presidente del
LUGBZ lavora per cocos. In particolare cocos sarebbe in concorrenza
sleale con te (CTS) e userebbe il LUGBZ come strumento contro di te.

Dico bene?

No, leggi la mia mail è piuttosto chiara. Non c'è una conspiracy theory
:-)) solo dei ruoli poco chiari ai quali io sto chiedendo delle risposte
(sempre che si abbia voglia e tempo di rispondere)

Ok, secondo te cosa dovremo fare allora?
O meglio: cosa ci chiedi di fare, visto che ti sei dimesso dal LUGBZ?

L'ho scritto nero su bianco. Tu hai riportato sotto le domande fondamentali:

Per evitare delle polemiche sterili propongo una discussione su questo
punto preciso: Quale è stato il ruolo politico del LUG? Il LUG vuole
avere un ruolo politico nell'attuale scenario? Se si, quale? Se no, come
ci si organizza diversamente?

Guarda questa la lascio qui. Se c'e` gente che vuole discuterla
continui pure questo thread, io mi sa che ho gia` scritto abbastanza :slight_smile:

Bene, se c'è gente che vuole discuterla vorrà dire che l'argomento
interessa altrimenti vorrà dire che per i soci del LUG non è importante
fare lobby in termini politici ma solo tecnici. A questo punto sarà chiaro
che invitare gli assessori ad aprire le edizioni del Linux Day non ha più
senso come non avrà più senso partecipare a certi "tavoli" e questa
discussione avrà raggiunto il suo scopo (fare un po' di chiarezza).

OT: dalla velocità delle risposte si capisce che stiamo lavorando anche di
domenica :-))

>> Per evitare delle polemiche sterili propongo una discussione su questo
>> punto preciso: Quale è stato il ruolo politico del LUG? Il LUG vuole
>> avere un ruolo politico nell'attuale scenario? Se si, quale? Se no, come
>> ci si organizza diversamente?
>
> Guarda questa la lascio qui. Se c'e` gente che vuole discuterla
> continui pure questo thread, io mi sa che ho gia` scritto abbastanza :slight_smile:

Bene, se c'è gente che vuole discuterla vorrà dire che l'argomento
interessa altrimenti vorrà dire che per i soci del LUG non è importante
fare lobby in termini politici ma solo tecnici. A questo punto sarà chiaro
che invitare gli assessori ad aprire le edizioni del Linux Day non ha più
senso come non avrà più senso partecipare a certi "tavoli" e questa
discussione avrà raggiunto il suo scopo (fare un po' di chiarezza).

Ok, ora io vado a iscrivermi alla mailing list degli schuetzen (di cui
non sono socio, nb) e comincio a dirgli cosa devono fare e cosa no, chi
devono invitare e chi no.

Se non mi rispondono traggo la conclusione che non potranno invitare
Durni alla prossima festa.

La tua logica e` ferrea.

OT: dalla velocità delle risposte si capisce che stiamo lavorando anche di
domenica :-))

Beh, io vado a lavorare ora. Ciao ciao.

Bye, Chris.

Ok, ora io vado a iscrivermi alla mailing list degli schuetzen (di cui
non sono socio, nb) e comincio a dirgli cosa devono fare e cosa no, chi
devono invitare e chi no.

Se non mi rispondono traggo la conclusione che non potranno invitare
Durni alla prossima festa.

La tua logica e` ferrea.

Questo è un esempio a dir poco "infelice"
In prima luogo non credo che la mailing list degli schuetzen (ammesso che
esista) sia paragonabile a questa mailing list. Almeno lo spero.
In secondo luogo che io non sia più socio del LUG non vuol dire che sia
l'ultimo arrivato della comunità, credo che non ho più bisogno di mostrare
il "tesserino" per poter parlare.
La mia logica può darsi che sia ferrea ma la tua non si capisce da che
parte sta. Prima dici che non vuoi avere a che fare con la politica e poi
vuoi invitare i politici al linux day o quel che è peggio contesti chi ti
fa notare la contraddizione dicendo che ha una logica ferrea. Mah...