[Discussioni] <discussioni> lettera di microsoft a Cortiana -lungo-

Sulla lista discussioni dell'As.So.Li. è stata postata dal segreterio
del sen. Cortiana questa lettera. E' molto interessante per la quantità
di cazzate che si possono leggere all'interno. Buon divertimento :-))

Sulla lista discussioni dell'As.So.Li. è stata postata dal segreterio
del sen. Cortiana questa lettera. E' molto interessante per la quantità
di cazzate che si possono leggere all'interno. Buon divertimento :-))

...in poche parole dice: "purche' non passiate a *nix, siamo disposti a
fornirvi uno studio imparziale che dimostra che M$ e' meglio, a
mostrarvi una minima parte del codice e gia' che ci siamo, vi facciamo
pure lo sconto!".

Battute a parte, credo che ancora una volta la M$ cerchi di far leva
sulla ignoranza (o scarsa conoscenza) informatica che c'e' in Italia e
in diverse istisuzioni, in particolare con l' uso di termini ambigui:

In effetti, Microsoft ha imparato molto da
queste esperienze e si è recentemente impegnata lanciando i suoi
programmi di Shares Source, con i quali dà visibilità del sorgente
delle piattaforme di sistema operativo a università, governi,
costruttori di sistemi, partner.

rilasciati con licenza di tipo Public, e pubblicati su
sourceforge.org.

secondo i propri criteri di preferenza. Da questo punto di vista Open
Standard non si identifica con un modello di sviluppo e in particolare
non si identifica con il modello di sviluppo Open Source, ma ne è al
di sopra.

"Shared (non shares btw) Source" [1], "licenza di tipo Public", "Open
Standard" sono tutti termini che cercano di imitare quelli ben
conosciuti, aggiungendo significati particolari e fuorvianti. In
particolare la [1], dove e' esplicitamente dichiarato che per danni
diretti (bugs) o indiretti (virus), M$ non e' responsabile. Fin qui
niente da dire, la GPL&co non e' molto differente, ma conoscendo la
velocita' di reazione M$ a bug e virus, mi viene da pensare che lo fanno
per non doversi piu' preoccupare di update, patches ecc.

Per quanto riguarda sicurezza ed e-government, poi:

- devono dare garanzia al cittadino che ciò avvenga senza
ledere i suoi diritti di scelta, nel rispetto della sua sicurezza e
privacy;

...basta ricordare che pochi giorni fa la stessa M$ consigliava di usare
Firefox al posto di IE a causa dei troppi buchi di quest' ultimo... [2]

Due parole sull' interoperabilita', infine: come puo' M$ parlare di
interoperabilita', quando ogni volta che il W3C (e non solo) pubblica
degli standard, questi vengono immediatamente fatti propri e modificati
da M$? Basta vedere XML e J# e C#...

No, Antonio, purtroppo trovo che non ci sia da ridere... M$ sta di nuovo
tentando di ingannare quelli che sono i suoi migliori clienti,
proponendo loro false aperture in tema di codice per poi continuare con
la sua solita politica.
C'e' solo da sperare che l' Illustre Senatore abbia dei buoni
consiglieri, possibilmente imparziali. Certo, se fossero pinguini o
diavoletti sarebbe meglio ancora.... :slight_smile:

Ciao,
Stefano

[1]

[2]MSN's Slate Recommends Firefox over IE - Slashdot

attachment.htm (4.06 KB)

smiley-3.png

Non conosco i consiglieri, ma il fatto che abbia pubblicato la lettera
sulla lista discussioni parla molto bene del senatore. IMHO