Lettera a Durnwalder - INVIATA

Il giorno 15/12/05 è stata spedita la lettera al presidente
dell'Osservatorio per il Volontariato, dott. Luis Durnwalder, tramite
raccomandata nr. 12834110072-5
Oggi manderò a Patrick il pdf da pubblicare sul sito del lug.
Sotto l'elenco dei firmatari nello stesso ordine in cui è stato inviato,
colgo l'occasione per ringraziare tutti coloro che hanno partecipato a
questa prima richiesta formale della Free Software Community.

1) Antonio J. Russo
2) Marco Caresia
3) Christopher R. Gabriel
4) Renata Vicard
5) Sabine Tarini
6) Ezio Monastero
7) Andrea Bonani
8) Manuel Stuefer
9) Anton Auer
10) Giorgio Behman dell'Elmo
11) Franco Parisi
12) Lorenzo Bianchi
13) Christoph Mair
14) Claudio Brocco
15) Ivan Ceradini
16) Andrea Sisti
17) Sara Bodecchi
18) Roberto Ambrosi
19) Egon Gruber
20) Roberto Palmarin
21) Riccardo Mattiuzzo
22) Paolo Didonè
23) Erwin Pfeifer
24) Maurizio Cachia
25) Roberto Foglietta
26) Domenico Feliciello
27) Fabrizio Tivano
28) Markus Lauer
29) Stefan Martinelli
30) Erjon Zeqo
31) Piergiorgio Cemin
32) Mario Carta
33) Luca Barazzuol
34) Walter Marchiotto
35) Tila Mair
36) Hansjoerg Adam
37) Pietro Calò
38) Paolo Zilotti
39) Peter Litturi
40) Salvatore Cavallo
41) Paolo Dongilli

sto vedendo con tristezza che il presidente del lugbz Patrick Ohnewein
non ha firmato la lettera!!

Patrick, come mai???

ciao
manuelS

Antonio Russo schrieb:

Il giorno 15/12/05 è stata spedita la lettera al presidente
dell'Osservatorio per il Volontariato, dott. Luis Durnwalder, tramite
raccomandata nr. 12834110072-5
Oggi manderò a Patrick il pdf da pubblicare sul sito del lug.

Ho pubblicato la lettera nella sezione documenti del sito:

http://www.lugbz.org/sections.php?op=viewarticle&artid=217

Happy hacking!
Patrick

manuel stuefer schrieb:

sto vedendo con tristezza che il presidente del lugbz Patrick Ohnewein
non ha firmato la lettera!!

Patrick, come mai???

Antonio ha iniziato l'azione di richiesta, fatta da cittadini al
presidente dell'osservatorio. Dopo una discussione fra persone coinvolte
nelle attivita' fatte nell'ambito del piano d'azione eSuedtirol, che e'
un punto cruciale in tutta la discussione, ho deciso di non firmare la
richiesta.

Non perche' non condivido la motivazione, ma perche' secondo me, e non
sono l'unico, l'iniziativa e' stata fatta con troppa fretta, non dando a
tutti il tempo per riflettere sul modo di agire.

Visto che in questa azione anche tu mi identifichi come PRESIDENTE DEL
LUGBZ e visto che l'azione non era un'azione del LUGBZ, perche' non
discussa dal direttivo, mi conferma di aver fatto la cosa giusta.

Voglio inoltre far notare che non serve la mia firma per dare il peso
dovuto all'azione. Ci sono ben 41 firmatari.

Happy hacking!
Patrick

Antonio ha iniziato l'azione di richiesta, fatta da cittadini al
presidente dell'osservatorio.

ha fatto bene! infatti si sa che e' una persona che fa. nn come tanti
altri che parlano soltanto.

Dopo una discussione fra persone coinvolte
nelle attivita' fatte nell'ambito del piano d'azione eSuedtirol, che e'
un punto cruciale in tutta la discussione, ho deciso di non firmare la
richiesta.

eSuedtirol?
quelli che hanno messo come uno dei punti importanti, nel loro piano
d'azione, l'uso del software libero e di formati aperti...

Non perche' non condivido la motivazione, ma perche' secondo me, e non
sono l'unico, l'iniziativa e' stata fatta con troppa fretta, non dando a
tutti il tempo per riflettere sul modo di agire.

ma che fretta? bisogna FARE in questa provincia! nn pensare pensare e
alla fine guardare come realizzano cazzate di questo genere o progetti
come 'kidsnet' con i NOSTRI soldi ...

Visto che in questa azione anche tu mi identifichi come PRESIDENTE DEL
LUGBZ e visto che l'azione non era un'azione del LUGBZ, perche' non
discussa dal direttivo, mi conferma di aver fatto la cosa giusta.

secondo me, e nn sono l'unico, un lug come il LUGBZ che scrive nella
loro presentazione:
(http://www.lugbz.org/sections.php?op=viewarticle&artid=136)

- inoltre ci dedichiamo anche ai lavori di lobby per il software libero

dovrebbe partecipare ad azioni come questa.

Voglio inoltre far notare che non serve la mia firma per dare il peso
dovuto all'azione.

mi sa che quello l'abbiamo capito tutti. xo mi aspettavo un po di piu
interesse da parte tua.

Ci sono ben 41 firmatari.

si vede che la communita del software libero in alto adige c'e'; e'
che c'e' anche chi nn si nasconde;

manuelS

Patrick Ohnewein ha scritto:

Antonio Russo schrieb:

Il giorno 15/12/05 è stata spedita la lettera al presidente
dell'Osservatorio per il Volontariato, dott. Luis Durnwalder, tramite
raccomandata nr. 12834110072-5
Oggi manderò a Patrick il pdf da pubblicare sul sito del lug.

Ho pubblicato la lettera nella sezione documenti del sito:

http://www.lugbz.org/sections.php?op=viewarticle&artid=217

  TYPO DECTECTION SYSTEM HAS FOUND:
  In tedesco compare il numero 41, in italiano 21 cittadini.

  Ciao,

manuel stuefer ha scritto:

Antonio ha iniziato l'azione di richiesta, fatta da cittadini al
presidente dell'osservatorio.

ha fatto bene! infatti si sa che e' una persona che fa. nn come tanti
altri che parlano soltanto.

  [cut]

Non perche' non condivido la motivazione, ma perche' secondo me, e non
sono l'unico, l'iniziativa e' stata fatta con troppa fretta, non dando a
tutti il tempo per riflettere sul modo di agire.

ma che fretta? bisogna FARE in questa provincia! nn pensare pensare e
alla fine guardare come realizzano cazzate di questo genere o progetti
come 'kidsnet' con i NOSTRI soldi ...

  Hanno pubblicato la lettera sul sito quindi penso che una parte
l'abbiano fatta. In realtà un gruppo può figurare con una sola firma
quella del presidente, così invece potrebbe figurare con una firma per
ogni componente del gruppo... questa è un'altra di quelle motivazioni
per cui a volte è bene far firmare i cittadini elettori piuttosto che i
presidenti di gruppi a meno che non sia una petizione di presidenti i
quali presentino una sottoscrizione dei soci.

  Ciao,

Roberto A. Foglietta schrieb:

TYPO DECTECTION SYSTEM HAS FOUND:
In tedesco compare il numero 41, in italiano 21 cittadini.

Thank you!

Patrick

manuel stuefer schrieb:

Antonio ha iniziato l'azione di richiesta, fatta da cittadini al
presidente dell'osservatorio.

ha fatto bene! infatti si sa che e' una persona che fa. nn come tanti
altri che parlano soltanto.

Complimenti, ha fatto anche bene.

Dopo una discussione fra persone coinvolte
nelle attivita' fatte nell'ambito del piano d'azione eSuedtirol, che e'
un punto cruciale in tutta la discussione, ho deciso di non firmare la
richiesta.

eSuedtirol?
quelli che hanno messo come uno dei punti importanti, nel loro piano
d'azione, l'uso del software libero e di formati aperti...

Non perche' non condivido la motivazione, ma perche' secondo me, e non
sono l'unico, l'iniziativa e' stata fatta con troppa fretta, non dando a
tutti il tempo per riflettere sul modo di agire.

ma che fretta? bisogna FARE in questa provincia! nn pensare pensare e
alla fine guardare come realizzano cazzate di questo genere o progetti
come 'kidsnet' con i NOSTRI soldi ...

che non significa però che bisogna fare in fretta. L'importante è in
fatti il FARE e non la fretta.

Visto che in questa azione anche tu mi identifichi come PRESIDENTE DEL
LUGBZ e visto che l'azione non era un'azione del LUGBZ, perche' non
discussa dal direttivo, mi conferma di aver fatto la cosa giusta.

secondo me, e nn sono l'unico, un lug come il LUGBZ che scrive nella
loro presentazione:
(http://www.lugbz.org/sections.php?op=viewarticle&artid=136)

- inoltre ci dedichiamo anche ai lavori di lobby per il software libero

dovrebbe partecipare ad azioni come questa.

Il LugBZ vuole cercare di andare oltre alla richiesta di liberare un
unico programma. Ma di liberare tutti i programmi che sono stati pagati
con i nostri soldi. E questo, penso che mi darai ragione, non si
raggiunge con questa lettera, che farà il suo dovere per VERAS.

Voglio inoltre far notare che non serve la mia firma per dare il peso
dovuto all'azione.

mi sa che quello l'abbiamo capito tutti. xo mi aspettavo un po di piu
interesse da parte tua.

Guarda che l'interesse c'è. Se l'interesse non ci sarebbe, non ci
sarebbero tutte queste discussioni in lista e non.

Ci sono ben 41 firmatari.

si vede che la communita del software libero in alto adige c'e'; e'
che c'e' anche chi nn si nasconde;

Per fortuna. Peccato però, quando si tratta di fare una firma, c'è chi
trova il tempo, ma quando si tratta di dare una mano a organizzare
manifestazioni, workshop o progetti più ampi le persone che si fanno
avanti sono pochissime.

Ciao
Robert

[...]

  Hanno pubblicato la lettera sul sito quindi penso che una parte
l'abbiano fatta.

Hai raggione, anche se nn si nota tanto sto documento dentro 40 altri
documenti in sezione documenti;

In realtà un gruppo può figurare con una sola firma
quella del presidente, così invece potrebbe figurare con una firma per
ogni componente del gruppo... questa è un'altra di quelle motivazioni
per cui a volte è bene far firmare i cittadini elettori piuttosto che i
presidenti di gruppi a meno che non sia una petizione di presidenti i
quali presentino una sottoscrizione dei soci.

anche qui hai raggione, nn avrei dovuto fare la domanda soltanto a
patrick. devo farla a TUTTI quelli che pensano di fare lobby per il
software libero, xo poi nn firmano cose di questo genere!!

  Ciao,

ciao

ps: anche a me nn piace li logo linuxday2005; hehe

Per fortuna. Peccato però, quando si tratta di fare una firma, c'è chi
trova il tempo, ma quando si tratta di dare una mano a organizzare
manifestazioni, workshop o progetti più ampi le persone che si fanno
avanti sono pochissime.

Non entro nel merito di questa discussione perché ho già scrito una decina
di e-mail in privato ai membri del direttivo del LUG.
Non posso però lasciar passare questa tua affermazione che come ben sai
non corrisponde a verità.
100 volte ho detto in questa lista che tanta gente ha smesso di
collaborare con l'organizzazione non perché non abbia tempo, ma perché non
condivide le scelte che il direttivo del LUG ha fatto e continua a fare.
Io sono uno di quelli che in passato si è impegnato per l'organizzazione
del linux day ma da due anni non faccio più nulla. Avrei il tempo e la
voglia di fare, ma sinceramente non mi va di lavorare per una associazione
che diventa sempre più rigida e meno democratica, con in più un presidente
che a mio modo di vedere ha dei conflitti di interesse dovuti al suo ruolo
come presidente del COCOS (posso anche motivare benissimo questa
affermazione se mi autorizzate a citare in lista lo scambio privato di
e-mail).
Non vorrei però che si scatenassi una polemica per un'azione che tutto
sommato viene giudicata da tutti come positiva al di là della diversità di
vedute, non vorrei nemmeno che si tiri fuori l'eterno problema della
mancata collaborazione con l'organizzazione degli eventi che non c'entra
nulla con l'oggetto della lettera.

Anton

manuel stuefer ha scritto:

ps: anche a me nn piace li logo linuxday2005; hehe

  da un'idea non mia ho sviluppato anche questi come proposte per il
2006, che tutto sommato ritengo i più azzeccati dalla versione 3 in poi:

http://www.roberto.foglietta.name/pub/linuxday1.png
http://www.roberto.foglietta.name/pub/linuxday2a.png
http://www.roberto.foglietta.name/pub/linuxday2b.png
http://www.roberto.foglietta.name/pub/linuxday3.png
http://www.roberto.foglietta.name/pub/linuxday4.png

  a parte il logo ci sono tante cose che non mi piacciono a cominciare
dal fatto che non si conosca quanto sono e come vengono spese le
sponsorizzazioni che comunque ILS riceve certamente per il suo ruolo di
coordinamento ma altrettanto certamente perchè i LUGs partecipano.

  Sottolineo _conoscere_ non pretendere di amministrare, perchè senza la
conoscenza non vi è libertà: in qualunque campo se non sai non puoi
decidere/fare/scegliere e ti rimetti al caso o alla fiducia cieca.

  Ciao,

[...]

> ma che fretta? bisogna FARE in questa provincia! nn pensare pensare e
> alla fine guardare come realizzano cazzate di questo genere o progetti
> come 'kidsnet' con i NOSTRI soldi ...
>

che non significa però che bisogna fare in fretta. L'importante è in
fatti il FARE e non la fretta.

prima o poi il treno e' passato. ed io NN penso che nn ci sia stato
abbastanza tempo.

penso pure che una lettera cosi, e' la cosa migliore che si puo fare;
se ci/vi viene in mente altro, vabene!! una cosa nn esclude l'altra.

[...]

Il LugBZ vuole cercare di andare oltre alla richiesta di liberare un
unico programma. Ma di liberare tutti i programmi che sono stati pagati
con i nostri soldi. E questo, penso che mi darai ragione, non si
raggiunge con questa lettera, che farà il suo dovere per VERAS.

NO, NON ti do raggione! questa lettera e' specifica x il sw VERAS, la
prossima sara specifica x la prossima cazzata che farano!!

Anch'io, e penso anche i altri che hanno firmato, voglio liberare
tutti i programmi!!!
propio x quello che firmo ogni lettera di questo genere, e propio x
questo che faro lobby da tutte le parti.

>
>>Voglio inoltre far notare che non serve la mia firma per dare il peso
>>dovuto all'azione.
>
>
> mi sa che quello l'abbiamo capito tutti. xo mi aspettavo un po di piu
> interesse da parte tua.
>

Guarda che l'interesse c'è. Se l'interesse non ci sarebbe, non ci
sarebbero tutte queste discussioni in lista e non.

discussioni in una lista nn cambiano un ca**o. se qualcosa cambia
allora sono le lettere che mandiamo, il lobby che faremmo, ecc.

>
>>Ci sono ben 41 firmatari.
>
>
> si vede che la communita del software libero in alto adige c'e'; e'
> che c'e' anche chi nn si nasconde;
>

Per fortuna. Peccato però, quando si tratta di fare una firma, c'è chi
trova il tempo, ma quando si tratta di dare una mano a organizzare
manifestazioni, workshop o progetti più ampi le persone che si fanno
avanti sono pochissime.

si, hai raggione. mi riccordo bene il SFSCon2005(1. giorno); ho dovuto
notare che all INSTALLATION PARTY nn c'erano abbastanza persone che
davano una mano a installare GNU/Linux sui computer dei studenti
interessati.

se ci sei stato, magari ti riccordi. io ero quello che ha dato una mano.

ciao

Ciao,

  non quoto nulla perchè l'unico link con il reply è nel subject
modificato. Personalmente un lug così ricco come quello di Bolzano, se
comparato con il lugge in cui sono abituato ad operare come consigliere,
che non si sia mai dotato di una sede anche condivisa a cui accedere
settimanalmente è un po' "limitato" e tutto sommato poco interessante.

  Per la persona che sono penso che i due scopi per cui un lug si
costituisca come associazione e chieda finanziamenti (privati e/o
pubblici) è:

  - attività politica/propgandistica a favore di linux/sw libre
  - attività tecnica e educativa in laboratorio

  Gli eventi come conferenze sono apoteosi dei due messi assieme solo se
sono il coronamento di un percorso quotidiano di attività.

  Tolto il secondo punto tanto varrebbe essere una sezione locale di
assoli o un'altra associazione simile come FSF Europe. Tutto IMHO.

  Con ciò detto so quanto sia faticoso avere una sede, ma il fatto
stesso di avere la sede produce gente disposta a curarsene, così
l'esperienza mi ha insegnato:
  http://www.linux.genova.it/index.php?mod=03_dove_siamo

  Ciao,

manuel stuefer schrieb:

[...]

ma che fretta? bisogna FARE in questa provincia! nn pensare pensare e
alla fine guardare come realizzano cazzate di questo genere o progetti
come 'kidsnet' con i NOSTRI soldi ...

che non significa però che bisogna fare in fretta. L'importante è in
fatti il FARE e non la fretta.

prima o poi il treno e' passato. ed io NN penso che nn ci sia stato
abbastanza tempo.

penso pure che una lettera cosi, e' la cosa migliore che si puo fare;
se ci/vi viene in mente altro, vabene!! una cosa nn esclude l'altra.

[...]

Il LugBZ vuole cercare di andare oltre alla richiesta di liberare un
unico programma. Ma di liberare tutti i programmi che sono stati pagati
con i nostri soldi. E questo, penso che mi darai ragione, non si
raggiunge con questa lettera, che farà il suo dovere per VERAS.

NO, NON ti do raggione! questa lettera e' specifica x il sw VERAS, la
prossima sara specifica x la prossima cazzata che farano!!

Anch'io, e penso anche i altri che hanno firmato, voglio liberare
tutti i programmi!!!
propio x quello che firmo ogni lettera di questo genere, e propio x
questo che faro lobby da tutte le parti.

Ok, sono punti di vista, io trovo meglio risolvere il problema alla base

Voglio inoltre far notare che non serve la mia firma per dare il peso
dovuto all'azione.

mi sa che quello l'abbiamo capito tutti. xo mi aspettavo un po di piu
interesse da parte tua.

Guarda che l'interesse c'è. Se l'interesse non ci sarebbe, non ci
sarebbero tutte queste discussioni in lista e non.

discussioni in una lista nn cambiano un ca**o. se qualcosa cambia
allora sono le lettere che mandiamo, il lobby che faremmo, ecc.

Ci sono ben 41 firmatari.

si vede che la communita del software libero in alto adige c'e'; e'
che c'e' anche chi nn si nasconde;

Per fortuna. Peccato però, quando si tratta di fare una firma, c'è chi
trova il tempo, ma quando si tratta di dare una mano a organizzare
manifestazioni, workshop o progetti più ampi le persone che si fanno
avanti sono pochissime.

si, hai raggione. mi riccordo bene il SFSCon2005(1. giorno); ho dovuto
notare che all INSTALLATION PARTY nn c'erano abbastanza persone che
davano una mano a installare GNU/Linux sui computer dei studenti
interessati.

se ci sei stato, magari ti riccordi. io ero quello che ha dato una mano.

Bravo e grazie per l'auito. Purtroppo per motivi di lavoro non ho potuto
esserci.

Ciao
Robert

[...]

100 volte ho detto in questa lista che tanta gente ha smesso di
collaborare con l'organizzazione non perché non abbia tempo, ma perché non
condivide le scelte che il direttivo del LUG ha fatto e continua a fare.

ne conosco qualcuno anch'io;

[...]

Avrei il tempo e la
voglia di fare, ma sinceramente non mi va di lavorare per una associazione
che diventa sempre più rigida e meno democratica,

anch'io volevo partecipare. (patrick si riccordera bene!) xo vedendo
come vanno qui le cose. no grazie.

con in più un presidente
che a mio modo di vedere ha dei conflitti di interesse dovuti al suo ruolo
come presidente del COCOS (posso anche motivare benissimo questa
affermazione se mi autorizzate a citare in lista lo scambio privato di
e-mail).

ho notato anch'io sta cosa.

manuelS

Antonio, non condivido questa tua affermazione sull'associazione.
Però, se per assurdo quanto affermi fosse vero ;-), quali consigli
daresti al direttivo per rendere il LUGBZ meno rigido e più democratico?
In altri termini, a quali patti ti riavvicineresti al LUGBZ?

(la risposta non deve superare 400 parole :wink: ... ooops ho posto un
vincolo di rigidità ...

Paolo.

Antonio, non condivido questa tua affermazione sull'associazione.
Però, se per assurdo quanto affermi fosse vero ;-), quali consigli
daresti al direttivo per rendere il LUGBZ meno rigido e più democratico?
In altri termini, a quali patti ti riavvicineresti al LUGBZ?

Grazie della domanda Paolo, sarà difficile rispettare il tuo vincolo :slight_smile:

Riguardo la mancanza di democrazia riporto all'ultima/unica assemblea
elettiva con alcune considerazioni:
http://www.lugbz.org/sections.php?op=viewarticle&artid=167

1) Nelle associazioni con cariche pluriennali come il LUG (consiglio
direttivo eletto fra 3 anni) è buona norma impedirne due mandati
consecutivi, altrimenti ci si ritrova con lo stesso direttivo per 6 anni o
come nel caso del LUG ci si potrebbe trovare con un direttivo a vita (più
o meno come la provincia di Bolzano!!!). Le strutture che funzionano solo
con determinate persone sono deboli, bisogna promuovere il cambiamento
anche a rischio di scomparire, le strutture forti funzionano a prescindere
delle persone

2) Se leggi il verbale attentamente vedrai che l'assemblea non ha cambiato
nulla riguardo a questi punti:
a) presidente
b) vicepresidente
c) numeri di membri del direttivo
d) revisore dei conti
e) composizione del direttivo con la perla di correttezza politica
presidente tedesco - vicepresidente italiano che caratterizza il 99% delle
associazioni in provincia :-))

3) Io c'ero e come si vede dai risultati ho votato con il coro, anche tu
c'eri Paolo e non mi puoi negare che l'assemblea era assai bulgara e
l'ultima cosa che ci si aspettava erano dei colpi di scena, anzi.

4) Tanto è vero che G. Stavole non ha preso nemmeno un voto, io non l'ho
votato perchè sapevo che non cambiava nulla, ma mi sono subito pentito e
approffito dell'occasione per dirlo pubblicamente, ho sbagliato dovevo
votarlo non una ma bensì due volte. Giuseppe è un grande, assai convinto
del software libero, ti posso assicurare che nelle scuole sta faccendo
grandi cose, ma il LUG non lo ha nemmeno preso in considerazione.
Con questo precedente dubito che altre persone abbiano interesse a
candidarsi.

5) Sarai d'accordo con me se ti dico che è molto facile "eleggere" 8
persone in un'assemblea di 23 persone. La cosa si complica quando a votare
ce ne sono più di 100. Ma questo vorrebbe dire che devi avere una base di
soci molto larga, tipo 300/400 per far si che 100 ne vengano
all'assemblea.
La domanda è il LUG ha mai fatto una campagna seria di iscrizione di nuovi
soci? Secondo me no.

Proposte per uscirne dalla mancanza di democrazia:

1) Modificare lo statuto accorciando il mandato a 2 anni, senza
possibilità di rielezioni.
2) Fare una campagna seria di iscrizione soci per allargare la base dei
votanti. I soci del LUG sono veramente pochi se si guarda la quantità di
utenti e sviluppatori di software libero che ce ne sono in circolazione a
Bolzano, solo nelle scuole ce ne sono 20.000, vuoi che almeno un centinaio
non sia interessato alla vita associativa?
3) Fare le votazioni anche tramite posta elettronica con firma digitale.
4) E' un dato di fatto che il gruppo linguistico italiano è
sottorappresentato all'interno del LUG malgrado la stragrande maggioranza
di utenti di software libero in questa provincia appartengano a detto
gruppo. Non ho una soluzione a questo problema ma almeno sarebbe il caso
di incominciare a porselo.

Riguardo la rigidità avrei una pappardella più lunga di codesta ma non so
se è il caso, me la segno e la mando dopo le vacanze di natale, ti prego
di sollecitarmi in caso di dimenticanza.

Visto che oggi sono inspirato faccio una proposta anche al COCOS :-))

- Ieri ho avuto modo di vedere un sistema di navigazione TomTom GO, io non
lo sapevo ma all'interno ci gira un bellissimo pinguino embedded:
http://www.tomtom.com/gpl
Perchè non invitarli qui come best-practices così le nostre aziende
imparano a fare i soldi con software libero?

Saluti

Anton

ciao

Antonio Russo wrote:

- Ieri ho avuto modo di vedere un sistema di navigazione TomTom GO, io non
lo sapevo ma all'interno ci gira un bellissimo pinguino embedded:
http://www.tomtom.com/gpl
Perchè non invitarli qui come best-practices così le nostre aziende
imparano a fare i soldi con software libero?

meglio scegliere un'altra azienda e non animare le nostre aziende di
fare soldi in questa maniera ->
http://www.golem.de/0512/42333.html
http://www.equinux.com/us/company/newsdetail.html?id=210

peter

Ciao
sdrammatizzo:
"povero patrick, chiedo le sue dimissioni anche a Natale ;)))))"

nel merito:
<Patrick>Antonio ha iniziato l'azione di richiesta, fatta da cittadini al
presidente dell'osservatorio. Dopo una discussione fra persone coinvolte
nelle attivita' fatte nell'ambito del piano d'azione eSuedtirol, che e'
un punto cruciale in tutta la discussione, ho deciso di non firmare la
richiesta.</patrick>

Per aiutare la trasparenza verso tutte le persone che si occupano del SL
sarebbe bello sapere quali sono questi argomenti, siamo penso abituati a
discutere via mail e questo sarebbe stato un buono spunto per un dibattito.
Penso che questa lista si rivolga anche ai non soci del LugBz (come me) che
pero' sono interessati a sapere come la societa' dell'informazione si
sviluppa.

ciao
~roberto

attachment.htm (892 Bytes)