ODF in Braille: un'altra buona ragione per passare a OO!

Importantissimo per qualunque Comune o PA che stia valutanto il
passaggio a OO o l'aggiornamento di una suite di Office:

http://www.ossblog.it/post/6608/openofficeorg-supporta-la-conversione-di-odt-in-braille

Che facciamo? Lasciamo che la PA ESCLUDA i ciechi dall'accesso ai documenti spendendo pure dei soldi pubblici?
Che dice l'Associazione Italiana Ciechi?

La sezione di Bolzano della UIC Unione Italiana Ciechi è piuttosto
attenta ed attiva ed ha esperienza diretta su questi problemi. Accanto
al plugin ODT2Braille osservo ODT2Daisy. Il formato audio strutturato
Daisy a mio parere oggi è più interessante del Braile, che richiede
sempre una elevato addestramento all'uso, mentre il Daisy è direttamente
fruibile da coloro che ancora hanno l'udito.

Credo che UIC sarebbe interessata ad una soluzione di posto-lavoro per
non vedenti basata su opensource, laddove oggi viene proposto
tipicamente un PC con m$Win e Jaws per la lettura automatica. Ma occorre
mostrare soluzioni complete e funzionanti.

Molto interessante, grazie.