OpenData: Servizi di download e gestione delle licenze

Cari colleghi,
come forse sapete, la roadmap della direttiva INSPIRE obbliga anche la Provincia
Autonoma di Bolzano a mettere in funzione i servizi di scaricamento (download) e
di trasformazione entro la fine del 2012.
Rimane sottinteso che il servizio di download dei geodati debba essere
accompagnato da una licenza e da un meccanismo che comunica la licenza in
funzione del dato e del gruppo di utenti (GeoDRM).
Vi informo che stiamo lavorando nello sviluppo dei due servizi e che stiamo
valutando un prodotto per la comunicazione della licenza.
A proposito del contenuto della licenza, vi posso dire che presso la nostra
amministrazione che un certo orientamento verso il modello CC0 per la maggior
parte dei geodati prodotti dalla provincia.
Tuttavia non sarà possibile adottare questo modello su tutti i dati della
provincia. Questo vale per esempio per alcune versioni di ortofoto e per i dati
del catasto geometrico. Per dati di wuesto tipo ci vorrà appunto un modello
consono alle policy di cessione ed un meccanismo che sa comunicare la licenza in
maniera distinta.

Ciao e buon lavoro.

Ivo Planötscher
Responsabile del programma INSPIRE della PAB

SPLENDIDO!
Con una vena di autocelebrazione segnalo invece questo blog post
dove spiego dell'attivita' svolta a Vienna.
... se poi in Alto Adige produce anche i documenti in italiano di quel lavoro,
sarebbe fantastico :slight_smile:
http://de.straba.us/2012/08/02/gli-strumenti-usati-da-vienna-per-aprire-i-dati-della-p/

Aggiungo anche questa conferenza a cui penso di partecipare e se ci andasse
qualcuno dell'Alto Adige sarei doppiamente contento di fare il viaggio assieme.

http://ogd.adv.at/

2012/8/7 Ivo Planötscher <ivo.planoetscher(a)provinz.bz.it>:

Leggo oggi su repubblica.it dei "provvedimenti presi dal Consiglio dei
Ministri di oggi sull'Agenda Digitale":
http://www.repubblica.it/tecnologia/2012/10/04/news/agenda_digitale_-_la_scheda-43870467/

"AMMINISTRAZIONE DIGITALE

Pubblicazione dati e informazioni in formato aperto (art. 9).
I dati e le informazioni forniti dalla pubblica amministrazione dovranno
essere obbligatoriamente pubblicati in formato aperto (cd. open data).
In questo modo sarà possibile ampliare fortemente l'accesso a
informazioni di pubblica utilità, favorendone il riutilizzo per analisi,
servizi, applicazioni e soluzioni, con sensibili ricadute dal punto di
vista della crescita economico-sociale. Tali dati avranno una licenza
d'uso aperta e saranno dunque utilizzabili - in primis da persone
affette da forme di disabilità sensoriali - senza alcun tipo di
restrizione."

ciao,
Andreas

Ciao Andreas,

grazie per il link all'articolo molto interessante.

Qualche commento da parte mia:

" Documento digitale unificato - Carta di identità elettronica e tessera
sanitaria (art. 1).
Addio vecchia carta di identità e tessera sanitaria. Al loro posto, i
cittadini potranno dotarsi gratuitamente di un unico documento
elettronico, che consentirà di accedere più facilmente a tutti i servizi
online della Pubblica Amministrazione. Il documento, che sostituirà
progressivamente quelli attualmente circolanti, costituirà il punto di
riferimento unitario attraverso cui il cittadino viene registrato e
riconosciuto dalle amministrazioni dello Stato."

Questo si sposa con la Carta Provinciale dei Servizi

Al TIS collaboriamo con la Ripartizione Informatica della Provincia al
progetto Free Software Client Reference System finanziato dal FESR,
coll'obiettivo di testare i servizi eGov da client Free Software. In
occasione della http://www.SFScon.it avremo anche dei workshop che ci
portano know how utile nella creazione di testing systems e anche nella
installazione di Software Libero sui client. Sui desktop questa
competenza è già consolidata, ma sui client del futuro non è ancora così
diffusa.

Per questo avremo come nostro ospite Torsten Grote, della Free Software
Foundation Europe, che terrà un workshop su Free Your Android:

"AMMINISTRAZIONE DIGITALE

Pubblicazione dati e informazioni in formato aperto (art. 9).
I dati e le informazioni forniti dalla pubblica amministrazione
dovranno essere obbligatoriamente pubblicati in formato aperto (cd.
open data). In questo modo sarà possibile ampliare fortemente
l'accesso a informazioni di pubblica utilità, favorendone il
riutilizzo per analisi, servizi, applicazioni e soluzioni, con
sensibili ricadute dal punto di vista della crescita
economico-sociale. Tali dati avranno una licenza d'uso aperta e
saranno dunque utilizzabili - in primis da persone affette da forme di
disabilità sensoriali - senza alcun tipo di restrizione."

Open Data è un tema molto forte. Su input della lista, l'anno scorso
abbiamo portato il tema alla SFScon e abbiamo invitato Glyn Moody come
relatore primcipale proprio su questo tema:

http://2011.sfscon.it/de/glyn.moody

Ma anche Wolfgang Jörg della città di Vienna ha dato un contributo su
risultati di una città non tanto lontana da noi:

http://2011.sfscon.it/de/wolfgang.joerg

Proprio questa settimana insieme a Maurizio Napolitano ho partecipato ad
incontri e a una conferenza sul Open Government Data a Vienna. Cerano
rappresentanti della Germania, dell'Austria, della Svizzera e di
Lichtenstein e tutti hanno sottolineato la strategia comune nell'aprire
i dati. Tanti stati stanno implementando il contesto legislativo che
crea i presupposti per le PA a dare i dati anceh a costo zero.

L'Austria ha scelto la CC-BY-AT come licenza base e in qualche caso la CC0.

La Germania vuole implementare una propria licenza. Speriamo tutti che
questo non crei incompatibilità.

Per l'Italia mi auguro che tutte le amministrazioni scelgano una CC0,
visto che darebbe meno problemi di compatibilità tra i vari data set
pubblicati.

Scusate per la mail un po esaustiva, ma sul tema si sta muovendo
tantissimo e ci sono tantissime cose molto interessanti da comunicare e
condividere in dicussioni.

Consiglio di venire alla #SFScon12 perché anche quest'anno ci saranno
parecchi input sul tema.

Iscrivetevi il prima possibile perché per questioni di sicurezza non
possiamo ospitare più di 200 partecipanti!

https://2012.sfscon.it/register

Happy hacking!
Patrick

attachment.htm (7.54 KB)