quanto è libera la comunità del sofware libero in alto adige?

Ciao a tutti,

mi rendo conto che avendo scritto pochissimo in lista molti non mi
conosceranno, così mi ri-presento:

mi chiamo Lorenzo Bianchi, lavoro per la Formazione Professionale in
lingua italiana presso il C.T.S. Einaudi di Bolzano e tengo
(fortunatamente) corsi su GNU/Linux. Ho inoltre avuto la fortuna di
poter partecipare al progetto FUSS.

Devo dire che fino a poco tempo fa non mi curavo molto degli aspetti
filosofici e politici che stanno alla base del software libero e che
permettono questa grande e continua crescita. Al momento sto cercando di
capirci qualcosa...

Credo che la lista del lugbz debba essere la sede naturale di tutte le
discussioni legate a questo ambiente, siano esse piacevoli o fastidiose.

Ho notato che finora sono state rare le volte in cui si sono svolte
discussioni di questo tipo, e che spesso queste discussioni vengono
spente con disappunto e senza chiare ragioni; credo che sia anche per
questo che io non sono neancora riuscito ad avere una visione chiara
degli enti e delle associazioni che operano in provincia/regione. Se non
qui sulla lista del lugbz dove posso trovare queste informazioni?
Ho cercato una mailing list sul sito di cocos www.cocos.bz ma non ho
trovato nulla....

In parole semplici dico che in questo ambiente mancano chiarezza e
trasparenza, il che è esattamente l'opposto di quello che si proposero i
fondatori del movimento del software libero; voglio ricordare ancora che
lo stesso Richard Stallman tiene molto all'uso dell'indicazione software
libero, e che è contrario all'indicazione open source (credo che Chris
Mair si riferisse proprio ad open source quando citò l'acronimo oss...)

Da quello che ho capito questo non è un dettaglio trascurabile
(altrimenti Stallman avrebbe chiamato la sua fondazione OSSF e non FSF),
ma è una precisa presa di posizione per quanto riguarda l'avvicinamento
dell'industria al software libero.
Sbaglio a pensare che chi parla di open source ha una visione
spiccatamente orientata al business?
Sbaglio a pensare che chi parla di software libero ha un'ideale di
libertà senza compromessi?

Dati gli eventi degli ultimi due anni e gli investimenti che
condizioneranno i prossimi, credo che sia giusto chiarire qualè
l'obiettivo della comunità altoatesina, e credo che la lista del lugbz
avrebbe un arricchimento culturale da una discussione come questa.

Cosa ne pensate?

lorenzo bianchi wrote:

Ciao a tutti,

mi rendo conto che avendo scritto pochissimo in lista molti non mi
conosceranno, così mi ri-presento:

mi chiamo Lorenzo Bianchi, lavoro per la Formazione Professionale in
lingua italiana presso il C.T.S. Einaudi di Bolzano e tengo
(fortunatamente) corsi su GNU/Linux. Ho inoltre avuto la fortuna di
poter partecipare al progetto FUSS.

Devo dire che fino a poco tempo fa non mi curavo molto degli aspetti
filosofici e politici che stanno alla base del software libero e che
permettono questa grande e continua crescita. Al momento sto cercando di
capirci qualcosa...

  buona fortuna

Credo che la lista del lugbz debba essere la sede naturale di tutte le
discussioni legate a questo ambiente, siano esse piacevoli o fastidiose.

Ho notato che finora sono state rare le volte in cui si sono svolte
discussioni di questo tipo, e che spesso queste discussioni vengono
spente con disappunto e senza chiare ragioni; credo che sia anche per
questo che io non sono neancora riuscito ad avere una visione chiara
degli enti e delle associazioni che operano in provincia/regione. Se non
qui sulla lista del lugbz dove posso trovare queste informazioni?
Ho cercato una mailing list sul sito di cocos www.cocos.bz ma non ho
trovato nulla....

  Può essere ma ogni misura è relativa, se lo paragoni ad altri ambienti
o risorse è c'è n'è parecchia. In realtà le informazioni circolano...
eccome... ma non per i canali che uno si aspetterebbe in una metropoli.
  Quando con il tuo bravo berettino da scout arrivi in stazione termini
a Milano cerchi le informazioni sui cartelloni o al centro informazioni,
quando arrivi in un paesino sui monti vai a chiedere dal prete e se
riesci a capire il dialetto locale dalla signora più anziana.
  Questo per dire che ogni comunità ha i suoi riferimenti culturali e
ovviamente i suoi canali d'informazione.

In parole semplici dico che in questo ambiente mancano chiarezza e
trasparenza, il che è esattamente l'opposto di quello che si proposero i
fondatori del movimento del software libero; voglio ricordare ancora che
lo stesso Richard Stallman tiene molto all'uso dell'indicazione software
libero, e che è contrario all'indicazione open source (credo che Chris
Mair si riferisse proprio ad open source quando citò l'acronimo oss...)

Da quello che ho capito questo non è un dettaglio trascurabile
(altrimenti Stallman avrebbe chiamato la sua fondazione OSSF e non FSF),
ma è una precisa presa di posizione per quanto riguarda l'avvicinamento
dell'industria al software libero.

  L'industria del sw non esiste se non nella fantasia delle major.
  Ma sopratutto Stallman non è gesù cristo.

Sbaglio a pensare che chi parla di open source ha una visione
spiccatamente orientata al business?
Sbaglio a pensare che chi parla di software libero ha un'ideale di
libertà senza compromessi?

  In ogni caso già un filosofo (Russell mi pare) si pose il problema
della libertà in un libro "libertà personali e doveri in società"
(titolo del genere): prova a correre nudo in mezzo alla strada e a
strillare che ti senti libero, completamente libero... ti sarà molto
educativo il tempo che ti daranno per pensare.

  Poi un'altra parola carina su cui interrogarsi è indipendenza.
  L'indipendenza economica (quando un individuo o gruppo sono in gradio
di procurarsi risorse in modo autonomo), l'indipendenza spirituale
dell'individuo (quanto riesce a pensare in modo diverso ed esprimersi in
modo diverso rispetto alla comunità in cui vive e lavora) ed infine
l'indipendenza come la correlazione di questi due aspetti.

Dati gli eventi degli ultimi due anni e gli investimenti che
condizioneranno i prossimi, credo che sia giusto chiarire qualè
l'obiettivo della comunità altoatesina, e credo che la lista del lugbz
avrebbe un arricchimento culturale da una discussione come questa.

Cosa ne pensate?

  Da uno che ha quasi finito di preparare i bagagli ad uno che
evidentemente li ha appena disfatti ti do questo consiglio: pensa a fare
bene il tuo lavoro, poi pian piano che ti avvicini ai 30 anni pensa a
cosa fare della tua vita.

  <30 chi sono?
  30-60 dove vado?
  >60 da dove vengo?
  
  Ciao,

Può essere ma ogni misura è relativa, se lo paragoni ad altri ambienti
o risorse è c'è n'è parecchia. In realtà le informazioni circolano...
eccome... ma non per i canali che uno si aspetterebbe in una metropoli.

ecco appunto quali sono questi canali? si possono sapere o devono
rimanere accessibili a poche persone? mi piacerebbe si buttasse la
discussione sul concreto.

  L'industria del sw non esiste se non nella fantasia delle major.
  Ma sopratutto Stallman non è gesù cristo.

ma io non parlavo di industria del software libero. Parlavo
dell'avvicinamento dell'industria (quella tradizionale intendo) al
pianeta software libero.

  Da uno che ha quasi finito di preparare i bagagli ad uno che
evidentemente li ha appena disfatti ti do questo consiglio: pensa a fare
bene il tuo lavoro, poi pian piano che ti avvicini ai 30 anni pensa a
cosa fare della tua vita.

  <30 chi sono?
  30-60 dove vado?
  >60 da dove vengo?

eheh ho trentacinque anni, sto esplorando la fase "dove vado" per
adesso... speriamo che la strada sia illuminata, chiara e visibile come
si dice "come alla luce del sole"

forse chi mi ha preceduto ha lasciato qualche segnale... o forse ha
cancellato le impronte.

vedremo...

Credo che la lista del lugbz debba essere la sede naturale di tutte le
discussioni legate a questo ambiente, siano esse piacevoli o fastidiose.

anch'io credo che la ML di un lug debba contenere lo spazio per tutte
le discussioni legati a questo ambiente!

Ho notato che finora sono state rare le volte in cui si sono svolte
discussioni di questo tipo, e che spesso queste discussioni vengono
spente con disappunto e senza chiare ragioni;

una brutta sensazione che condivido.

credo che sia anche per
questo che io non sono neancora riuscito ad avere una visione chiara
degli enti e delle associazioni che operano in provincia/regione.

Se non
qui sulla lista del lugbz dove posso trovare queste informazioni?

loro non vogliono che tu li trovi :slight_smile:

Ho cercato una mailing list sul sito di cocos www.cocos.bz ma non ho
trovato nulla....

ma cosa voi che trovi li... se non soldi spesi male...

In parole semplici dico che in questo ambiente mancano chiarezza e
trasparenza, il che è esattamente l'opposto di quello che si proposero i
fondatori del movimento del software libero; voglio ricordare ancora che
lo stesso Richard Stallman tiene molto all'uso dell'indicazione software
libero, e che è contrario all'indicazione open source (credo che Chris
Mair si riferisse proprio ad open source quando citò l'acronimo oss...)

INFATTI; IMHO e' una cosa insopportabile che in questa lista viene
parlato di open source; se guardi l'archivio, troverai un thread in
cui li spiego che open source non e' free...

open source != free

lo ripetto di nuovo;

...

Sbaglio a pensare che chi parla di open source ha una visione
spiccatamente orientata al business?

le persone che parlano di open source hanno una visione SBAGLIATA! tutto qua...

Dati gli eventi degli ultimi due anni e gli investimenti che
condizioneranno i prossimi, credo che sia giusto chiarire qualè
l'obiettivo della comunità altoatesina, e credo che la lista del lugbz
avrebbe un arricchimento culturale da una discussione come questa.

ps: pensa che in questa lista ci sono a dirittura delle persone che
fanno domande su open source, su sw non libero... ci sono persone che
fanno pubblicita per i loro corsi... ci sono persone che chiedono un
voto su sourceforge.net x il loro sw (SHAME ON YOU).... pero quando
uno si mette a critticare una cosa seria iniziano a rompere i
coglioni. direi che e' ora di cambiare un attimo...

lorenzo bianchi wrote:

Il giorno mer, 29-03-2006 alle 18:15 +0200, Roberto A. Foglietta ha
scritto:

Può essere ma ogni misura è relativa, se lo paragoni ad altri ambienti
o risorse è c'è n'è parecchia. In realtà le informazioni circolano...
eccome... ma non per i canali che uno si aspetterebbe in una metropoli.

ecco appunto quali sono questi canali? si possono sapere o devono
rimanere accessibili a poche persone? mi piacerebbe si buttasse la
discussione sul concreto.

L'industria del sw non esiste se non nella fantasia delle major.
Ma sopratutto Stallman non è gesù cristo.

ma io non parlavo di industria del software libero. Parlavo
dell'avvicinamento dell'industria (quella tradizionale intendo) al
pianeta software libero.

  Scusa.

  Quella tradizionale è in forte crisi, diventeranno tutti noglobal,
tutti quelli che non riusciranno a migrare gli impianti nell'est europa.
  L'automazione industriale è molto recettiva nei confronti di linux.

Da uno che ha quasi finito di preparare i bagagli ad uno che
evidentemente li ha appena disfatti ti do questo consiglio: pensa a fare
bene il tuo lavoro, poi pian piano che ti avvicini ai 30 anni pensa a
cosa fare della tua vita.

<30 chi sono?
30-60 dove vado?
>60 da dove vengo?

eheh ho trentacinque anni,

  ma dai... non l'avrei mai detto... li porti davvero bene.

mi rendo conto che avendo scritto pochissimo in lista molti non mi
conosceranno, così mi ri-presento:

mi chiamo Lorenzo Bianchi, lavoro per la Formazione Professionale in
lingua italiana presso il C.T.S. Einaudi di Bolzano e tengo
(fortunatamente) corsi su GNU/Linux. Ho inoltre avuto la fortuna di
poter partecipare al progetto FUSS.

ben venuto :slight_smile:

Devo dire che fino a poco tempo fa non mi curavo molto degli aspetti
filosofici e politici che stanno alla base del software libero e che
permettono questa grande e continua crescita. Al momento sto cercando di
capirci qualcosa...

Credo che la lista del lugbz debba essere la sede naturale di tutte le
discussioni legate a questo ambiente, siano esse piacevoli o fastidiose.

Ho notato che finora sono state rare le volte in cui si sono svolte
discussioni di questo tipo, e che spesso queste discussioni vengono
spente con disappunto e senza chiare ragioni;

Io invece noto che soprattutto questo tipo di discussioni sono quelle
che hanno generato i thread piu` lunghi (vedi questo thread qui).

credo che sia anche per
questo che io non sono neancora riuscito ad avere una visione chiara
degli enti e delle associazioni che operano in provincia/regione. Se non
qui sulla lista del lugbz dove posso trovare queste informazioni?

Chiedi pure tutto quello che vuoi. Ti rispondero` dove posso.

Ho cercato una mailing list sul sito di cocos www.cocos.bz ma non ho
trovato nulla....

Oh, ecco una domanda concreta!
Ed eccoti una risposta concreta:
http://cocos.bz/cgi-bin/mailman/listinfo/discussion

In particolare considera le varie liste di cocos:
http://cocos.bz/cgi-bin/mailman/listinfo/

E sioccome sei nuovo qui, forse non sai che anche il lugbz
ha piu` liste:
http://www.lugbz.org/mailman/listinfo/
http://member.lugbz.org/mailman/listinfo/

Su quest'ultimo server in particolare c'e` la lista "gingko"
che potrebbe interessarti (sebbene sembra un po` morta, penso
che ci siano molti interessati a farla rivivere.

In parole semplici dico che in questo ambiente mancano chiarezza e
trasparenza,

Ripeto: posta qualisiasi domanda.

il che è esattamente l'opposto di quello che si proposero i
fondatori del movimento del software libero; voglio ricordare ancora che
lo stesso Richard Stallman tiene molto all'uso dell'indicazione software
libero, e che è contrario all'indicazione open source (credo che Chris
Mair si riferisse proprio ad open source quando citò l'acronimo oss...)

era l'altro Christian. ma fa niente.

Da quello che ho capito questo non è un dettaglio trascurabile
(altrimenti Stallman avrebbe chiamato la sua fondazione OSSF e non FSF),
ma è una precisa presa di posizione per quanto riguarda l'avvicinamento
dell'industria al software libero.
Sbaglio a pensare che chi parla di open source ha una visione
spiccatamente orientata al business?
Sbaglio a pensare che chi parla di software libero ha un'ideale di
libertà senza compromessi?

Ok, visto che sei nuovo a quanto dici, ti sei perso un 7 anni
di discussioni inutili. Te le posso riassumere in un paragrafo:

Quelli che parlano di Open Source Software e Linux:
  * usano il software libero
  * rompono le scatole a quelli che usano software proprietario

Quelli che parlano di Software Libero e GNU/Linux:
  * usano il software libero
  * rompono le scatole a quelli che usano software libero ma
    lo chiamano Open Source

To`. E` un po` sintetico, ma riasume la mia visione della discussione
che seguo dal 1999.

Dati gli eventi degli ultimi due anni e gli investimenti che
condizioneranno i prossimi, credo che sia giusto chiarire qualè
l'obiettivo della comunità altoatesina, e credo che la lista del lugbz
avrebbe un arricchimento culturale da una discussione come questa.

Cosa ne pensate?

D'accordo.
Aperta la discussione.
Qualche mio contributo l'ho gia` dato :slight_smile:

Bye, Chris.

> In parole semplici dico che in questo ambiente mancano chiarezza e
> trasparenza, il che è esattamente l'opposto di quello che si proposero i
> fondatori del movimento del software libero; voglio ricordare ancora che
> lo stesso Richard Stallman tiene molto all'uso dell'indicazione software
> libero, e che è contrario all'indicazione open source (credo che Chris
> Mair si riferisse proprio ad open source quando citò l'acronimo oss...)

INFATTI; IMHO e' una cosa insopportabile che in questa lista viene
parlato di open source; se guardi l'archivio, troverai un thread in
cui li spiego che open source non e' free...

open source != free

ecco un esempio che conferma la mia mini definizione :slight_smile:

le persone che parlano di open source hanno una visione SBAGLIATA! tutto qua...

anche questa...

ps: pensa che in questa lista ci sono a dirittura delle persone che
fanno domande su open source, su sw non libero...

Beh, basta che non li rispondi.
Che cosa dovremo fare noi amministratori di questa lista: escludere
la gente perche` nomina sw non libero?

ci sono persone che
fanno pubblicita per i loro corsi...

Uno di cui sarei io.

Mi spieghi il problema qual'e`?

  * erano tutti corsi che parlavano di software disponibili
    sotto GPL o BSD, entrambe licenze libere (o cmq. Open Source,
    ma non lo devo nominare, se no mi bastoni :slight_smile:

  * erano a partecipazione gratuita o comunque sponsorizzati
    da enti pubblici (FSE e ripartizioni provinciali)

Ripeto la domanda: perche` secondo te non dovrei publicizzare
questi corsi su questa lista.

ci sono persone che chiedono un
voto su sourcefaorge.net x il loro sw (SHAME ON YOU)....

Su software libero. GPL.
Di nuovo: qual'e` il problema?

pero quando
uno si mette a critticare una cosa seria iniziano a rompere i
coglioni. direi che e' ora di cambiare un attimo...

mi sto chiedendo se le tue critiche siano serie...
le ultime due che hai fatto non mi sembrano affatto serie.

Bye, Chris.

> Può essere ma ogni misura è relativa, se lo paragoni ad altri ambienti
> o risorse è c'è n'è parecchia. In realtà le informazioni circolano...
> eccome... ma non per i canali che uno si aspetterebbe in una metropoli.
ecco appunto quali sono questi canali? si possono sapere o devono
rimanere accessibili a poche persone? mi piacerebbe si buttasse la
discussione sul concreto.

ecco - vedi l'altra mia mail: ti ho mandato l'elenco di tutte le
liste del LUGBZ e del cocos.

bye, chris.

> ps: pensa che in questa lista ci sono a dirittura delle persone che
> fanno domande su open source, su sw non libero...

Beh, basta che non li rispondi.
Che cosa dovremo fare noi amministratori di questa lista: escludere
la gente perche` nomina sw non libero?

sei propio TE che li rispondi!

> ci sono persone che
> fanno pubblicita per i loro corsi...

Uno di cui sarei io.

nn ho deto che questo nn mi vada bene. anzi, sono contento. e' un
informazione che dai, ci potrebbe essere qualcuno interessato...

Mi spieghi il problema qual'e`?

che ce posto per tutte ste cose. ma appena uno va a criticare
qualcosa, non li rispondete piu. ci sono tante cose che nn vengono
chiarite qui dentro...

Ripeto la domanda: perche` secondo te non dovrei publicizzare
questi corsi su questa lista.

non ho mai deto che tu nn lo debba fare.

> ci sono persone che chiedono un
> voto su sourcefaorge.net x il loro sw (SHAME ON YOU)....

Su software libero. GPL.
Di nuovo: qual'e` il problema?

NO, io non mi metterei mai in una ML a chiedere di votare x un certo
sw. questo mi sembra nient'altro che povero. quello, io, lo chiamerei
spam;

capisco che tu diffendi questa azienda, avendo lavorato per loro,
propio su questo software.. pero a sto punto un altra critica, propio
questa azienda che va in giro a parlare di open source, e poi viene
qui in una lista dove in theoria si dovrebbe parlare su sw libero a
criticare me, che dico 'open != free' e dopo a chiedere dei voti x il
loro sw che (da loro) pubblicamente viene chiamato sw open source;

ti sembra giusto?

poi visto che mi viene in mente, inutile fare il figo adesso dicendo
che 'open != free' e' esempio che tu condividi, se qualche settimana
fa mi dicevi ancora che sono peggio del papa dicendo che il sw
testdisk non e' close, non e' open ma free.

> pero quando
> uno si mette a critticare una cosa seria iniziano a rompere i
> coglioni. direi che e' ora di cambiare un attimo...

mi sto chiedendo se le tue critiche siano serie...
le ultime due che hai fatto non mi sembrano affatto serie.

io critico il fatto che qui dentro, se uno non e' pro certe persone,
viene escluso e non li viene risposto, o viene cercato di parlare male
su di lui!

non farmi cercare i link ai diversi thread in archivio...

Ciao!

Chris Mair schrieb:

Ok, visto che sei nuovo a quanto dici, ti sei perso un 7 anni
di discussioni inutili. Te le posso riassumere in un paragrafo:

Quelli che parlano di Open Source Software e Linux:
  * usano il software libero
  * rompono le scatole a quelli che usano software proprietario

Quelli che parlano di Software Libero e GNU/Linux:
  * usano il software libero
  * rompono le scatole a quelli che usano software libero ma
    lo chiamano Open Source

To`. E` un po` sintetico, ma riasume la mia visione della discussione
che seguo dal 1999.
  

Bravo Chris. Bel riassunto! :slight_smile:

Saluti
Christian

Leggendo le ultime mail ho paura che la discussione finisca in un "cul
de sac" del quale è difficile uscire.
Quello che dice Lorenzo più che una sensazione è una certezza. Chris
Mair a domanda fatta risponde velocemente rimandandoci alla lista
discussioni del cocos http://cocos.bz/pipermail/discussion/
Bene, i thread parlano da soli ma io vi risparmierò la fatica
riassumendo il traffico della lista:

Luglio 2005: 2 mail postate da Patrick Ohnewein
Agosto 2005: 1 mail postata da Patrick Ohnewein
Settembre 2005: 3 mail postate da Patrick Ohnewein
Ottobre 2005: 3 mail postate da Patrick Ohnewein
Novembre 2005: 4 mail postate da Patrick Ohnewein
Gennaio 2006: 2 mail postate da Patrick Ohnewein
Febbraio 2006: 3 mail postate da Patrick Ohnewein
Marzo 2006: 1 mail postata da Patrick Ohnewein e 1 postata da Chris Mair

A me personalmente non mi sembra che questa lista sia un posto dove si
discute, ma ultimamente mi stanno crollando alcune certezze, fatte un
po' voi...
Riguardo le altre liste pubbliche di cocos meglio non esprimersi, dunque
non mi pare ci sia questo granché di movimento.

A questo punto farei alcune considerazioni:

- L'Alto Adige è uno dei posti dove si svolgono la maggioranza dei
progetti direttamente coinvolti col mondo del software libero i quali si
sostengono grazie ai fondi comunitari (al meno quelli che so io citando
le fonti):

- Progetto COSPA - Importo del finanziamento 2.600.000 Euro
(http://www.cospa-project.org/about.html)

- Progetto Cocos - Importo del finanziamento 413.000 Euro
http://www.interreg-italiasvizzera.it/progetti/index.php?pagina=scheda.php&lang=it&scheda=361

- Progetto FUSS - Importo del finanziamento 270.000 Euro (Delibera GP
Nr. 2165 del 20-06-2005)

Sembra però strano che nessuno discuta di queste cose (e per discussione
non intendo la lite) nel bene e nel male, io personalmente credo che la
comunità abbia una voce rilevante in capitolo soprattutto per quanto
riguarda l'efficenza di queste iniziative. Mi spiego meglio, la gente
del progetto COSPA è stata molto brava nel portare a casa 2.600.000 euro
e questo dovrebbe essere un motivo di orgoglio per la comunità, lo dico
sinceramente poiché conosco le difficoltà degli iter burocratici di
finanziamento a livello europeo (lo faccio di mestiere) e Vi posso
garantire che non è per nulla facile ottenere un risultato come questo.
La domanda però che mi pongo è se quei soldi sono spesi bene e non trovo
una risposta certa poiché non dispongo degli elementi per valutare il
progetto ma non trovo nemmeno un posto dove discuterne, certo posso fare
alcune considerazioni personali, ad esempio, Vi posso dire che con una
cifra del genere si potrebbero migrare tutti i computer presenti nelle
scuole tedesche (circa 9000) ed erogare 20.000 ore di formazione pari a
834 edizioni del corso GNU/Linux Desktop
(http://www.cts-einaudi.it/courses.php?show=202) e forse ci avanza
qualcosa per stamparne 100.000 Cdrom da distribuire agli allievi.
Non credo di esagerare dicendo che quella cifra è pari al fatturato
annuo di almeno 10 piccole imprese.
Mi si dirà sicuramente che lo scopo del progetto COSPA non è migrare
computer nelle scuole ma fare delle ricerche scientifiche riguardo
l'utilizzo razionale del software in modo da fornire degli elementi
certi di valutazione nelle PA. Io però credo che in questo momento sia
più importante migrare computer nelle scuole e nelle università, così
avremmo dei campioni sui quali fare tutte le ricerche di questo mondo
utilizzando, per farle, i soldi risparmiati nelle licenze di software
proprietario. In più potrebbero nascere delle aziende nuove legate al
software libero.

- Malgrado la buona volontà di Patrick, il quale penso mi abbia spiegato
20 volte cosa fa il Cocos, io non riesco a cogliere in pieno il suo
scopo, riconosco che è un mio limite poiché tutti lo capiscono ( o
almeno così mi dicono). Sono passati 10 mesi dalla sua nascita e io
sinceramente non ho visto questo boom di aziende correre dietro "l'open
source". Anzi. Vedo delle liste dove si discute poco o niente e vedo che
l'utente finale ancora oggi fa fatica a trovarne una ditta che fornisca
assistenza sul sistema operativo. Se non vado errato di aziende che
lavorano *solo* con SL (stile Truelite ed Endian) operanti in provincia
ce ne sono solo due, appunto Truelite ed Endian. MA non è che il Cocos
deva puntare in un'altra direzione?

- Malgrado la buona volontà mia e di tutti i colleghi coinvolti, finché
non si crei una comunità di sviluppatori-utenti FUSS non camminerà con
le sue gambe, ma ancora di più, finché FUSS non venga visto come il
progetto delle scuole altoatesine (qualsiasi lingua si parli all'interno
delle mura) sicuramente sarà un progetto debole che avrà sempre bisogno
di determinate persone per poter andare avanti. E' questo è un male. Io
mi sto chiedendo in quale direzione dovremmo puntare.

Cosa c'entra il LUGBZ con tutto ciò? Secondo me tanto, ma c'entra ancora
di più la lista del LUGBZ poiché in questa provincia particolare abbiamo
anche questa particolarità. Un conto è il LUGBZ in quanto associazione,
con il suo direttivo, il suo statuto e i suoi piani di sviluppi, ma un
conto ben diverso è questa lista la quale ospita non solo i membri del
LUGBZ ma anche la maggior parte delle persone (che pur non condividendo
gli scopi sociali del LUG) che hanno in qualche modo a che fare col
software libero. Questa lista è come una piazza dove si parla di
software libero e le sue svariate sfaccettature, quella tecnica, quella
politica, quella di sviluppo, quella comunitaria e via dicendo.

Che questa lista sia diventata così è in gran parte merito dei primi
soci, spero che il direttivo del LUG abbia il coraggio di rafforzare
questa particolarità senza prendere posizioni automatiche di autodifesa.
Scusate per la pappardella e spero aver dato degli spunti interessanti
per generare almeno altri 3 o 4 discussioni. Vorrei chiedere però alle
persone che partecipano (io per primo) di risparmiarsi prese di
posizioni ideologiche o dettate solo di antipatie/simpatie personali
facendo affermazioni coerenti coi fatti e cercando quando sia possibile
di documentare quanto detto.
Grazie 1000!

Ciao!

Antonio Russo schrieb:

- Progetto COSPA - Importo del finanziamento 2.600.000 Euro
(http://www.cospa-project.org/about.html)

- Progetto Cocos - Importo del finanziamento 413.000 Euro
http://www.interreg-italiasvizzera.it/progetti/index.php?pagina=scheda.php&lang=it&scheda=361

- Progetto FUSS - Importo del finanziamento 270.000 Euro (Delibera GP
Nr. 2165 del 20-06-2005)
  
Ah, adesso penso di aver capito! :slight_smile:

Saluti
Christian

Peccato che io e penso la maggior parte dei membri di questa lista non
abbiamo capito che cosa tu abbia capito :-)) forse sarebbe il caso di
essere più espliciti per non rischiare di interpretare le cose nel modo
sbagliato.

Christian Peer wrote:

Ciao!

Chris Mair schrieb:

Ok, visto che sei nuovo a quanto dici, ti sei perso un 7 anni
di discussioni inutili. Te le posso riassumere in un paragrafo:

Quelli che parlano di Open Source Software e Linux:
* usano il software libero
* rompono le scatole a quelli che usano software proprietario

Quelli che parlano di Software Libero e GNU/Linux:
* usano il software libero
* rompono le scatole a quelli che usano software libero ma
   lo chiamano Open Source

To`. E` un po` sintetico, ma riasume la mia visione della discussione
che seguo dal 1999.

Bravo Chris. Bel riassunto! :slight_smile:

  +1

Ciao!

Antonio Russo schrieb:

Peccato che io e penso la maggior parte dei membri di questa lista non
abbiamo capito che cosa tu abbia capito :-)) forse sarebbe il caso di
essere più espliciti per non rischiare di interpretare le cose nel modo
sbagliato.
  

Ho capito l'obiettivo di, e la tua motivazione per tutti questi mail
negli ultimi mesi.
E ti devo fare dei complimenti per la chiarezza del tuo penultimo
posting. :slight_smile:

Saluti
Christian

- Progetto COSPA - Importo del finanziamento 2.600.000 Euro
(http://www.cospa-project.org/about.html)

- Progetto Cocos - Importo del finanziamento 413.000 Euro
http://www.interreg-italiasvizzera.it/progetti/index.php?pagina=scheda.php&lang=it&scheda=361

avevo detto che li non si trova nient altro che soldi spesi male.
quanto sembra finalmente anche altri in questa ML se ne stanno
accorgendo.

allora Chris Mair? le mie critiche ti sembrano ancora non serie?

direi che la cosa e' piu che seria;

> Beh, basta che non li rispondi.
> Che cosa dovremo fare noi amministratori di questa lista: escludere
> la gente perche` nomina sw non libero?

sei propio TE che li rispondi!

Guarda che io rispondo cosa voglio a chi voglio.

Se uno installa software proprietario su linux la mia opinione e`:
sono contento che abbia scelto linux e gli daro` una mano.
Su questo te ed io non siamo d'accordo. Non ci resta che accettarlo
entrambi.

> > ci sono persone che
> > fanno pubblicita per i loro corsi...
>
> Uno di cui sarei io.

nn ho deto che questo nn mi vada bene. anzi, sono contento. e' un
informazione che dai, ci potrebbe essere qualcuno interessato...

> Mi spieghi il problema qual'e`?

che ce posto per tutte ste cose. ma appena uno va a criticare
qualcosa, non li rispondete piu. ci sono tante cose che nn vengono
chiarite qui dentro...

eh, che ti devo dire, chiariamole.
io un thread in genere lo mollo raramente se ho da dire la mia.

> Ripeto la domanda: perche` secondo te non dovrei publicizzare
> questi corsi su questa lista.

non ho mai deto che tu nn lo debba fare.

ottimo.
cosi` questo punto l'abbiamo chiarito :slight_smile:

> > ci sono persone che chiedono un
> > voto su sourcefaorge.net x il loro sw (SHAME ON YOU)....
>
> Su software libero. GPL.
> Di nuovo: qual'e` il problema?

NO, io non mi metterei mai in una ML a chiedere di votare x un certo
sw. questo mi sembra nient'altro che povero. quello, io, lo chiamerei
spam;

Ed abbiamo un altro punto sul quale non siamo d'accordo.
Io seguo molte mailing lists e so che i vari progetti in genere chiedono
di fare il tifo alla loro comunita`. Di nuovo, non vedo niente
di male.

capisco che tu diffendi questa azienda, avendo lavorato per loro,
propio su questo software..

ok :slight_smile:

pero a sto punto un altra critica, propio
questa azienda che va in giro a parlare di open source, e poi viene
qui in una lista dove in theoria si dovrebbe parlare su sw libero a
criticare me, che dico 'open != free' e dopo a chiedere dei voti x il
loro sw che (da loro) pubblicamente viene chiamato sw open source;

ti sembra giusto?

poi visto che mi viene in mente, inutile fare il figo adesso dicendo
che 'open != free' e' esempio che tu condividi, se qualche settimana
fa mi dicevi ancora che sono peggio del papa dicendo che il sw
testdisk non e' close, non e' open ma free.

Guarda che mi sta venendo il dubbio che tu hai le idee un po` confuse su
queste definizioni...

Ora scherzi e tutto a parte (sai che a me piace scherzare su tutto :slight_smile:
- dovresti rivederti le varie definizioni. Vai magari su www.gnu.org e
leggiti i vari capitoli sulle licenze.

In particolare notare che i due movimenti definiscono il software
attraverso le licenze - e quelle sono sempre le solite (GPL, BSD,
ecc..). I due movimenti si distinguono per il fine, la filosofia e
l'etica. Se io ti do un software GPL e lo chiamo Open Source, vuol dire
che non sarai d'accordo con me, ma non dovresti prendertela ne con il
mio software ne con la sua licenza. Ok? Possiamo metterci d'accordo
su questo?

Non ricordo bene il thread su testdisk, ma mi pare che sia GPL. Ora se
qualcuno ti da un software GPL e usa il termine Open Source e poi tu
non lo accetti solo perche` lo chiama Open Source, scusa ma mi
sembra piuttosto talebano, non ti pare?

> > pero quando
> > uno si mette a critticare una cosa seria iniziano a rompere i
> > coglioni. direi che e' ora di cambiare un attimo...
>
> mi sto chiedendo se le tue critiche siano serie...
> le ultime due che hai fatto non mi sembrano affatto serie.

io critico il fatto che qui dentro, se uno non e' pro certe persone,
viene escluso e non li viene risposto, o viene cercato di parlare male
su di lui!

Se per caso ti riferisci a Antonio, guarda che i thread che lui lancia
sono sempre quelli che hanno piu` mail! Questo per esempio!

Per q.r. l'esclusione, mi pare che abbia fatto lui l'unsubscribe una
volta, ma certamente nessuno lo esclude. Anzi`: con lui abbiamo
le flame migliori :wink:

non farmi cercare i link ai diversi thread in archivio...

no, no :slight_smile:

Bye, Chris.

* manuel stuefer (mstuefer(a)gmail.com) wrote:

> > ps: pensa che in questa lista ci sono a dirittura delle persone che
> > fanno domande su open source, su sw non libero...
>
> Beh, basta che non li rispondi.
> Che cosa dovremo fare noi amministratori di questa lista: escludere
> la gente perche` nomina sw non libero?

sei propio TE che li rispondi!

e? risponderà ben a chi gli pare e quando gli pare, no?

> > ci sono persone che
> > fanno pubblicita per i loro corsi...
>
> Uno di cui sarei io.

nn ho deto che questo nn mi vada bene. anzi, sono contento. e' un
informazione che dai, ci potrebbe essere qualcuno interessato...

Strano, si percepiva giusto un attimo una tendenza contraria..

> Mi spieghi il problema qual'e`?

che ce posto per tutte ste cose. ma appena uno va a criticare
qualcosa, non li rispondete piu. ci sono tante cose che nn vengono
chiarite qui dentro...

E per questo motivo ti sembra giusto fare del bashing sui corsi di
Chris? "Perche' altre cose nn vengono chiarite qui dentro..." ?
Complimenti.

> Ripeto la domanda: perche` secondo te non dovrei publicizzare
> questi corsi su questa lista.

non ho mai deto che tu nn lo debba fare.

Il tono non era certo quello...

> > ci sono persone che chiedono un
> > voto su sourcefaorge.net x il loro sw (SHAME ON YOU)....
> Su software libero. GPL.
> Di nuovo: qual'e` il problema?

NO, io non mi metterei mai in una ML a chiedere di votare x un certo
sw. questo mi sembra nient'altro che povero. quello, io, lo chiamerei
spam;

Hanno chiesto due voti, visto che sono entrati nella top ten di sf.net..e
sticazzi. E' software sotto varie licenze libere. Da qui a definirlo
spam ce ne corre.

capisco che tu diffendi questa azienda, avendo lavorato per loro,
propio su questo software.. pero a sto punto un altra critica, propio
questa azienda che va in giro a parlare di open source, e poi viene
qui in una lista dove in theoria si dovrebbe parlare su sw libero a
criticare me, che dico 'open != free' e dopo a chiedere dei voti x il
loro sw che (da loro) pubblicamente viene chiamato sw open source;

ti sembra giusto?

Hai perso completamente il senso delle cose:

1) Qui non si difende nessuno. *Tu* hai scritto che mandare quella mail
e' stato "shameful" (cioe' vergognoso, offensivo, riprovevole) e ti e'
stato fatto notare che e' software libero.

2) Il fatto che Endian sbandieri Software Libero, Open Source o Software
"Cazzi miei" e' un fatto loro. Hanno postato di software libero in
questa sede e fine della questione.

3) Sputare sul lavoro altrui non e' mai grosso indice di rispettabilita'
(*hint*)

<snip>

Ben vengano gli avvisi di Chris sui Corsi, quelli di Antonio su
corsi/progetti, quelli di Peter sulla loro distro e quelli di chiunque
altro finche' hanno attinenza con il SW libero. Il giorno
in cui il numero di questi avvisi sara' cosi' numeroso perche' si
scoppia di progetti e iniziative, creeremo la lista
lugbz-toomuchtoohandle.

Ben venga quel giorno.

saluti,
Michele

ps. Francamente, farei un pochino piu' di attenzione a fare il Savonarola a destra e a
manca..

Ciao!

manuel stuefer schrieb:

avevo detto che li non si trova nient altro che soldi spesi male.
quanto sembra finalmente anche altri in questa ML se ne stanno
accorgendo.

allora Chris Mair? le mie critiche ti sembrano ancora non serie?
  

Manuel, se ti riferisci al mio ultimo posting - rileggilo con calma.
Non condivido al cento percento l'opinione di Antonio. Sopratutto non
condivido la tua opinione sul CoCOS!

Saluti
Christian

Guarda che io rispondo cosa voglio a chi voglio.

certo, sei libero di rispondere a chi vuoi.
non ho capito una cosa, prima mi chiedi cosa voi amministratori
dovreste fare per non avere mail su sw non libero. poi quando ti dico
che IMHO e' sbagliato risponderli in questa lista ti arrabbi?

> nn ho deto che questo nn mi vada bene. anzi, sono contento. e' un
> informazione che dai, ci potrebbe essere qualcuno interessato...
>
> > Mi spieghi il problema qual'e`?

ripetto, il mio ps di prima, nel quale ho scritto sta cosa sui corsi
nn era una critica, era un riassunto. nn ce nessun problema se uno
pubblica corsi, d'accordo col fatto che magari nn l'ho scritto in
maniera chiara. scusatemi per quello.
in quel ps ho messo tante critiche, volendo sottolineare anche il
fatto che a volte passa pure un info interessante come quella dei
corsi o su richieste di lavoro l'ho buttata in mezzo li che era
sbagliato. tutto qua.

>
> che ce posto per tutte ste cose. ma appena uno va a criticare
> qualcosa, non li rispondete piu. ci sono tante cose che nn vengono
> chiarite qui dentro...

eh, che ti devo dire, chiariamole.
io un thread in genere lo mollo raramente se ho da dire la mia.

vediamo, ci saranno dei thread di questo genere in futuro.

> non ho mai deto che tu nn lo debba fare.

ottimo.
cosi` questo punto l'abbiamo chiarito :slight_smile:

eh vai :slight_smile:

Ed abbiamo un altro punto sul quale non siamo d'accordo.
Io seguo molte mailing lists e so che i vari progetti in genere chiedono
di fare il tifo alla loro comunita`. Di nuovo, non vedo niente
di male.

io nn l'ho mai visto. ma vabe. magari sbaglio io.

In particolare notare che i due movimenti definiscono il software
attraverso le licenze - e quelle sono sempre le solite (GPL, BSD,
ecc..). I due movimenti si distinguono per il fine, la filosofia e
l'etica. Se io ti do un software GPL e lo chiamo Open Source, vuol dire
che non sarai d'accordo con me, ma non dovresti prendertela ne con il
mio software ne con la sua licenza. Ok? Possiamo metterci d'accordo
su questo?

certo un sw gpl'ed mi va bene. io nn lo chiamo sw open source ma free sw;

Non ricordo bene il thread su testdisk, ma mi pare che sia GPL. Ora se
qualcuno ti da un software GPL e usa il termine Open Source e poi tu
non lo accetti solo perche` lo chiama Open Source, scusa ma mi
sembra piuttosto talebano, non ti pare?

ti riccordo il thread, c'era una persona che aveva bisogno di un sw x
riccuperare dei dati su un disco. questa persona alla fine della sua
mail ha scritto:' mi va bene anche un sw nn open' a sto punto io li ho
risposto dicendoli di provare con testdisk, mettendo in ps: ('
testdisk non e' closed sw, non e' open ma free :)' ) poi sono stato
criticato senza motivo su sto ps... xcio.

e mi pare che alla fine avevo abb. raggione sul fatto 'open != free' ,
nn penso neanche di avere le idee confuse...

mS