Quesito licenza YAST

In seguito riporto la nuova licenza del controverso YAST della Suse AG, vi
prego di guardare il punto riguardo la distribuzione, poiché da quanto ho
capito non si può rivendere senza l'autorizzazione di SUSE se il codice è
stato modificato.
Se questo è vero, pongo una domanda tecnica agli utenti Suse: E' possibile
installare e amministrare il SO facendo a meno dello YAST?
Se questo non è possibile allora secondo il mio modesto parere la
distribuzione Suse in tutte le sue versioni non è una distribuzione libera,
ma anche sarebbe fuori dei parametri della definizione di Open Source.
Saluti

Anton

The object of this licence is the YaST (Yet another Setup Tool) program, the
name YaST, together with SuSE Linux, the Linux Distribution of SuSE Linux
AG, all programme derived from YaST and all works or names derived in full
or in part thereof together with the use, application, archiving,
reproduction and passing on of YaST, all programs derived from YaST and all
works derived in full or in part thereof. The YaST program and all sources
is the intellectual property of SuSE Linux AG within the meaning of the
Copyright Law. The name YaST is a registered trademark of SuSE Linux AG. In
the following SuSE Linux AG is the licensor and every user or processor of
YaST or works derived in full or in part thereof, together with every person
who reproduces, distributes or archives YaST or SuSE Linux, is the licensee
of SuSE Linux AG.
The following licence terms are recognised as a result of the processing,
use, application, archiving reproduction and dissemination of YaST.
Only this licence gives the Licensee the right to use reproduce, to
distribute or to amend YaST or works derived from it. These actions are
forbidden by the copyright act, if this licence is not recognised. If this
licence is recognised and complied with in full, it is also valid even
without the written consent of the Licensee.
Usage

YaST and SuSE Linux may be used for personal and commercial purposes if the
copyright and licence terms of the installed packages and programmes are
observed. The use of YaST, even if a modified version is used, does NOT
exempt in particular the Licensee from the duty to take due care with regard
to the licence terms of the packages or programmes installed through YaST or
works based on it.

Processing

All programmes derived from YaST and all works derived from it in full or
parts thereof are to be filled on the opening screen with the clear
information "Modified Version". Moreover the operator give his name on the
opening screen, stating that SuSE Linux AG is not providing any support for
the "Modified Version" and is excluded from any liability whatsoever. Every
amendment to the sources which are not conducted by SuSE Linux AG are deemed
to be a "Modified Version". The Licensee is entitled to change his copy from
the sources of YaST, whereby a work based on the YaST programme is created,
provided that the following conditions are satisfied.

Every amendment must have a note in the source with date and operator. The
amended sources must be made available for the user in accordance with
section 3) together with the unamended licence.
The Licensee is obliged to make all work distributed by him which is derived
as a whole or in part from YaST or parts of YaST to third parties as a whole
under the terms of this licence without royalties.

The amendment of this licence by a Licensee, even in part, is forbidden.
SuSE Linux AG reserves the right to accept parts or all amendments of a
modified version of YaST into the official version of YaST free of charge.
The Licensee has no bearing on this.

Dissemination

It is forbidden to reproduce or distribute data carriers which have been
reproduced without authorisation for payment without the prior written
consent of SuSE Linux AG or SuSE Linux. Distribution of the YaST programme,
its sources, whether amended or unamended in full or in part thereof, and
the works derived thereof for a charge require the prior written consent of
SuSE Linux AG.
All programmes derived from YaST, and all works derived thereof as a whole
or parts thereof may only be disseminated with the amended sources and this
licence in accordance with 2b). Making YaST or works derived thereof
available free of charge together with SuSE Linux on FTP Servers and
mailboxes is permitted if the licences on the software are observed.

Guarantee
No guarantee whatsoever is given for YaST or for works derived from it and
SuSE Linux. The SuSE Linux AG guarantee only covers fault-free data
carriers.
SuSE Linux AG will provide YaST and SuSE Linux "AS IT IS" without any
guarantee whatever that it is fit for a specific purpose or use. In
particular SuSE is not liable for lost profit, savings not made, or damages
from the claims lodged by third parties against the Licensee. SuSE Linux AG
is not liable either for other direct or indirect consequential losses, in
particular not for the loss or production of recorded data.
The observance of the respective licences and copyrights of the installed
software is incumbent solely upon the user of YaST and SuSE Linux.

Rights
No other rights to YaST or to SuSE Linux are granted other than those
negotiated in this licence. An infringement against this licence
automatically terminates the rights of the Licensee. However the right of
third parties who have received copies or rights under this licence from the
Licensee, are not terminated as long as all parts of his licence are
recognised and observed. If the Licensee is subject to conditions, or
obligations as a result of a court judgement, patent terms, licence terms,
or another reason, and these conditions or obligations contradict this
licence as a whole or in part, the Licensee shall only be exempted in full
or in part from this licence and its terms with the express prior written
consent of SuSE, SuSE is entitled to withhold its consent without giving
reasons.
Additional restrictions
If the distribution or use of YaST and SuSE Linux or parts of SuSE Linux is
restricted in a state either by patents or by interfaces protected by
copyright, SuSE Linux AG can specify an explicit geographic restriction of
the distribution of YaST and SuSE Linux or parts of SuSE Linux, in which
these states are fully or partially excluded from distribution. In such a
case this licence includes the whole or partial restriction as if it was
written down in this licence.

-snip-

Se questo è vero, pongo una domanda tecnica agli utenti Suse: E' possibile
installare e amministrare il SO facendo a meno dello YAST?

-snip-

Che io sappia: no. Usavo la 7.3 di SuSE, ma ora sono passato a RedHat 8.0.
E non me ne pento minimamente.

Ciao
Pasquale

Pasquale:
Usavo la 7.3 di SuSE, ma ora sono passato a RedHat 8.0.
E non me ne pento minimamente.

Antonio:
Di questo non ne ho dubbi, ma io chiedevo soprattutto per la questione
Installation Party, nel senso che dovremo informare correttamente alle
persone che chiedano di istallare Suse.

Antonio:
Di questo non ne ho dubbi, ma io chiedevo soprattutto per la questione
Installation Party, nel senso che dovremo informare correttamente alle
persone che chiedano di istallare Suse.

Ripeto: Senza YaST non è possibile.

Ciao
Pasquale

In seguito riporto la nuova licenza del controverso YAST della Suse AG, vi
prego di guardare il punto riguardo la distribuzione, poich� da quanto ho
capito non si pu� rivendere senza l'autorizzazione di SUSE se il codice �
stato modificato.
Se questo � vero, pongo una domanda tecnica agli utenti Suse: E' possibile
installare e amministrare il SO facendo a meno dello YAST?
Se questo non � possibile allora secondo il mio modesto parere la
distribuzione Suse in tutte le sue versioni non � una distribuzione libera,
ma anche sarebbe fuori dei parametri della definizione di Open Source.

Sicuramente installare SuSE senza YaSt, anche se teoricamente possibile,
non avrebbe senso per evenimenti come le installation party che si
rivolgono a principianti.

Bye, Chris.

Chris:

Sicuramente installare SuSE senza YaSt, anche se teoricamente possibile,
non avrebbe senso per evenimenti come le installation party che si
rivolgono a principianti.

Antonio:
sono pienamente d'accordo con te, ma la domanda che mi ponevo era un'altra:
Usare o non usare Suse nelle Installation Party?
Se la risposta è no, chiuso il discorso.
Se la risposta è si, allora c'è un'altra domanda:
Dobbiamo spiegare agli utenti questa cosa?
Non voglio essere troppo pignolo e so perfettamente che nessuno degli utenti
delle IP si mette a modificare il sorgente di YAST, ma al di là delle
questioni filosofiche che in questo caso puntuale non me ne importano
granché, penso sia una questione di correttezza verso i nuovi utenti il
fatto di fornire le informazioni precise riguardo alle licenze del software
che gira sulle loro macchine.
Ieri sera ho dormito male :slight_smile:

Secondo me invece e` libera in quanto la si puo distribuire
gratuitamente, avisando l'utente che e` una versione modificata. Quando
la si rivende invece serve l'autorizzazione della Suse.

Piu dubbi ho sulla nuova versione 8.2 della quale esiste una versione
completa e un versione update per la quale serve una vecchia versione
completa. Secondo me strano per una software Open source?

saluti
  Leonhard

Antonio:
sono pienamente d'accordo con te, ma la domanda che mi ponevo era un'altra:
Usare o non usare Suse nelle Installation Party?
Se la risposta � no, chiuso il discorso.

Dire no.

Ci sono almeno due distribuzioni valide (Debian e Red Hat) che sono
veramente liberi e non ci creano nessun tipo di rompicapo per licenze
un po` ambigue o ISO non disponibile in download, ecc.
Inoltre sono le piu` conosciute tra le persone che aiutano di soloto alle
installation parties.

Bye, Chris

PS: go distro-flame :wink:

Secondo me invece e` libera in quanto la si puo distribuire
gratuitamente, avisando l'utente che e` una versione modificata. Quando
la si rivende invece serve l'autorizzazione della Suse.

Attento a non confondere il temine free software con freeware.

Free software e´ libero ma non deve essere gratuito. Freeware e´
gratuito, ma non e´ assolutamente libero!

YAST non e´ software libero, perche´ non da´ all'utente la liberta´ di
chiedere soldi alla distribuzione. Questo fa si, che se noi vorremmo
vendere dei CD a una manifestazione non potremmo includere YAST. Nei
tempi, dove l'internet non era ancora cosi´ diffuso, molti sviluppatori
guadagnavano il loro pane quotidiano con il servizio di packaging,
vendendo le loro distribuzioni per posta in forma di set CD. YAST non lo
potevano usare e percio´ viene esclusivamente usato dalla SuSE. Non so
chi abbia vinto da questa situazione. So pero´, che YAST non e´ software
libero.

< commento della GNU >
http://www.gnu.org/licenses/license-list.html#NonFreeSoftwareLicense

The YaST License
     This is not a free software license. The license prohibits
distribution for a fee, and that makes it impossible for the software to
be included in the many CD-ROM free software collections that are sold
by companies and by organizations such as the FSF.

     There may be another problem in section 2a, but a word seems to be
missing there, so it is hard to be sure what meaning is really intended.
</ commento della GNU >

Piu dubbi ho sulla nuova versione 8.2 della quale esiste una versione
completa e un versione update per la quale serve una vecchia versione
completa. Secondo me strano per una software Open source?

Non ci sono divieti di marketing per il software libero, anzi, ogniuno
e´ invitato a fare piu´ soldi possibili. Anche se la SuSE usa un
marketing alla old school, lo puo´ fare.

Alla domanda, se possiamo installare la SuSE alle IPs e´ difficile dare
una risposta. Ne abbiamo anche gia´ discusso diverse volte. Forse
sarebbe bene analizzare se possiamo distribuire la SuSE, cioe´ esiste un
documento ufficiale nel quale la SuSE da´ il permesso?

Happy licence hacking!
Patrick

Dire no sarebbe ovviamente la cosa piu´ facile. Ma cosa si fa´ colla
gente che la richiede o come ci e´ gia´ successo, viene con una SuSE
installata?

Salutoni!
Patrick

list(a)1006.org wrote:

Patrick:

Dire no sarebbe ovviamente la cosa piu´ facile. Ma cosa si fa´ colla
gente che la richiede o come ci e´ gia´ successo, viene con una SuSE
installata?

Beh, io non so, ma di principio: se vengono con i *loro* CD SusE può
installare, no?
Se la gente richiede SuSE, purtroppo devono *comperare* SuSE.

Scusate ma con me tempo fa avevate fatto lo stesso discorso: La distro SuSE
va bene per iniziare, quindi lasciate iniziare le persone che magari con la
SuSE si sentono più a loro agio (casomai perchè hanno letto tutti test di
Chip etc.). Proprio come me, dopo un pò di tempo credo sia normale
abbandonare la SuSE, perchè ci si rende conto che stanno facendo una
politica diversa... che assomiglia (a mio parere) più a quella dei
Redmondesi. In principio però: Bene così, basta che gli utenti si avvicinano
a Linux. Già durante i IP si può menzionare dei "Linux flavours" e che
magari la SuSE non è così libera come RedHat e Debian, per citare due.
Un altro punto è: Le ISO di Debian e RedHat sono disponibili, quelle di SuSE
no, questo si era già detto. Devo ammettere che per me all'epoca era più
importante spendere un pò di soldi ed avere una manualistica completa -
d'altra parte, vedendo la perfezione della Psyche... al confronto della
7.3...

:wink:
Pasquale

Patrick Ohnewein:

Dire no sarebbe ovviamente la cosa piu´ facile. Ma cosa si fa´ colla
gente che la richiede o come ci e´ gia´ successo, viene con una SuSE
installata?

Salutoni!
Patrick

Chris:

> Dire no.
>
> Ci sono almeno due distribuzioni valide (Debian e Red Hat) che sono
> veramente liberi e non ci creano nessun tipo di rompicapo per licenze
> un po` ambigue o ISO non disponibile in download, ecc.
> Inoltre sono le piu` conosciute tra le persone che aiutano di soloto alle
> installation parties.
>
> Bye, Chris

Anton:

sono d'accordo con Chris ma anche con Patrick. La soluzione potrebbe
essere, noi noninstalliamo Suse perche ha un componente sw fondamentale
per l'amministrazione dei pacchetti che non è libero. Se la persona
vuole comunque Suse la si installa spiegandoli prima questa cosa.
Riguardo alla distribuzione di Suse mi sono informato presso il sito
della Suse.
In sostanza la distribuzione 8.2 Linux Office Desktop ha quattro tipi di
pacchetti con diverse tipi di licenze, (secondo me sono cinque).
Pacchetti open source che sottostanno a licenze del tipo GPL e che
possono essere copiati e utilizzati secondo i termini di questa licenza.
1) StarOffice 6.0, incluso nella installazione standard, che può essere
installato ed utilizzato su 5 computer.
2) CodeWeavers CrossOver Office, non incluso nella installazione
standard, che si installa automaticamente al suo primo avvio e che può
essere installato ed utilizzato solo su un computer.
3) Acronis OSSelector, fornito su un CD a parte, dunque non componente
integrante del SuSE Linux Office Desktop, che può essere installato solo
su un computer.
4) Tutti gli altri pacchetti che secondo loro sono Open Source.
5) Secondo me YAST è un'altra categoria ancora.

Quello che non ho capito perche non ho mai visto i CD è:

StarOffice si trova in un cda parte o dentro gli altri CD insieme alla
roba libera?
Stessa domanda per CodeWeavers CrossOver Office.

Se si trova tutto insieme i CD non se potrebbero neanche copiare,
Insomma un bel casino.

Dire no sarebbe ovviamente la cosa piu� facile. Ma cosa si fa� colla
gente che la richiede o come ci e� gia� successo, viene con una SuSE
installata?

Nessun problema - gli diamo una mano a installare/configurare quello
che ha gia`.

Solo a chi non sa niente o non ha preferenze consiglieremo un'altra
distro.

Bye, Chris.

Soluzione più che giusta

Antonio:

Quello che non ho capito perche non ho mai visto i CD è:

StarOffice si trova in un cda parte o dentro gli altri CD insieme alla
roba libera?

Sì. Non si trova su un CD "separato". Almeno nella 7.3.

Ciao
Pasquale

Nessun problema - gli diamo una mano a installare/configurare quello
che ha gia`.

Su questo sono d'accordo!

Solo a chi non sa niente o non ha preferenze consiglieremo un'altra
distro.

Concretamente, noi portiamo una SuSE o non ne portiamo?

hh!
Patrick

> Solo a chi non sa niente o non ha preferenze consiglieremo un'altra
> distro.

Concretamente, noi portiamo una SuSE o non ne portiamo?

Non la portiamo (anche perche` non la abbiamo e non si puo` scaricare ;).

La installiamo solo se uno viene con la scatola, piangendo, dicendoci
che la vorebbe installare ma non ci riesce.

Bye, Chris.

* Antonio Russo (antonio.russo(a)uni.de) wrote:

sono pienamente d'accordo con te, ma la domanda che mi ponevo era un'altra:
Usare o non usare Suse nelle Installation Party?
Se la risposta è no, chiuso il discorso.

Questa. IMNSHO

mfg,
Michele

* Patrick Ohnewein (patrick.ohnewein(a)lugbz.org) wrote:

Dire no sarebbe ovviamente la cosa piu´ facile. Ma cosa si fa´ colla
gente che la richiede o come ci e´ gia´ successo, viene con una SuSE
installata?

IMO se viene richiesta o e' gia' installata, si da una mano normalmente,
e gli si spiega semplicemente la situazione. I vantaggi di una distro
completamente libera ecc. ecc.

non ne farei una crociata imponente. cmq.

mfg,
Michele