Risarcimento da 20.000 Euro per il Mancato Rimborso della Licenza Windows

Qui trovate l'articolo pubblicato da ILS:
https://www.ils.org/2021/02/18/risarcimento-20000-euro-lenovo-mancato-rimborso-windows.html

Buona giornata,
Paolo.

Qui trovate l'articolo pubblicato da ILS:
https://www.ils.org/2021/02/18/risarcimento-20000-euro-lenovo-mancato-rimborso-windows.html

notevole!

Buona giornata,

per Luca di sicuro! :slight_smile:

Notevole sì, ma aberrante.. e con tutti i rischi del caso. Chapeau allo spirito battagliero.
Un acquisto “OS-free” è possibile ormai, e più pratico da questo punto di vista: non solo per il soggetto che acquista, ma anche come “meccanismo di mercato”, ossia domanda e offerta.

Saluti
#pasquale

Un acquisto OS-free non e' assolutamente facile, in particolare con la
grande distribuzione.

Ho notato piuttosto che la politica delle grandi case varia con il
paese. In Germania e' piu' facile trovare HW senza OS, e cosi' in
Russia.

Voglio sperare che un Primo Ministro che non usa lo smartphone e non
frequenta i social sia sufficientemente sensibile alla questione per
potere spingere nella direzione giusta. Non dubito che sia bene
informato sui termini del problema. Se la PA chiedesse sistematicamente
offerte con lo scorporo di HW e SW, questo aiuterebbe i produttori a
modificare i loro modelli commerciali.

In ogni caso, complimenti a Luca Bonissi!

Gianguido

Senza riportare dei link, comunque sì, quelli che conosco sono sopratutto vendor in Germania. Ne cito due: uno con sede a Monaco; nel sito l'OS fa parte dei criteri di ricerca. Infine un altro che produce laptop di default con le maggiori distro Linux ("are individually built computers/PCs and notebooks which are fully Linux compatible, i. e. Linux hardware in tailor-made suit. We deliver all (…) in such a way that you only have to unpack, connect and switch them on") e - a scelta invece esplicita- Windows.

#pasquale

"il giudice ha disposto la liquidazione di un “punitive damage” di 20000 euro (si, ventimila!) per aver “abusato dello strumento impugnatorio costringendo la controparte […] a replicare […] ad una produzione difensiva assolutamente sproporzionata […] esemplificativa della prepotenza e prevaricazione di un colosso commerciale nei confronti di un modesto consumatore”. Tale somma dovrà essere versata a Luca, a titolo di risarcimento del danno da responsabilità processuale aggravata."

Applausi.

rob