Telefonia libera

Un altro esempio di business intelligente con software libero:

http://www.openwengo.org/

Ho appena fatto una telefonata di 5 minuti a Toni Auer spendo 4 lire.

Antonio Russo schrieb:

Un altro esempio di business intelligente con software libero:

http://www.openwengo.org/

Ho appena fatto una telefonata di 5 minuti a Toni Auer spendo 4 lire.

Sembra essere una vera alternativa a skype. Finalmente. Lo proverò non
appena trovo qualche minuto...

Grazie per la comunicazione!

Happy hacking!
Patrick

Da che piattaforma? Che gestore dell'audio?

Io ho avuto discreti problemi di audio 'saltellante' (sotto linux) che
con skype non avevo...

:frowning:

l'ho installato su due PC: uno Ubuntu Dapper + Alsa, l'altro FUSS + alsa
Ieri sera ho inoltre telefonato in Argentina a 0,018 al minuto :slight_smile:

Antonio Russo ha scritto:

Roberto A. Foglietta wrote:

Antonio Russo ha scritto:

Un altro esempio di business intelligente con software libero:

http://www.openwengo.org/

Per chi avesse MDK si installi lo RPM e poi

cd /usr/lib
ln -s libssl.so.0.9.7 libssl.so.5

in "cooker" trovi anche l'ultima versione 0.99 che funziona con Mandriva
2006

ciao

Ieri all'incontro del LUGBZ abbiamo provato a telefonare con openwengo.
Avevamo due Laptops con Ubuntu. Su entrambi i laptop avevamo dei
problemi a farlo andare.

Su quello di Jürgen Kofler andava l'audio ma l'applicazione crashava
continuamente. Sul mio non andava l'audio :frowning:

Alla fine abbiamo installato Ekiga (ex. GnomeMeeting) che ha anche un
nuovo supporto per SIP. Non siamo riusciti a far andare neanche quello :frowning:

Io penso di aver qualche problema col mio ALSA support. Strano, perche
sembra funzionare tutto tranne le applicazioni per il VoIP.

Happy hacking!
Patrick

Ieri all'incontro del LUGBZ abbiamo provato a telefonare con openwengo.
Avevamo due Laptops con Ubuntu. Su entrambi i laptop avevamo dei
problemi a farlo andare.

Su quello di Jürgen Kofler andava l'audio ma l'applicazione crashava
continuamente. Sul mio non andava l'audio :frowning:

Bene, potevate unire i due computer :-))

Al di là degli scherzi, io ho trovato due problemi che ho risolto
abbastanza facilmente:

a) In fase di installazione il programma si mette in ascolto sulla porta
50xx (non mi ricordo esattamente quale) e rimane appeso. Questo fa si che
dopo l'applicativo non funzioni poichè trova la porta occupata. Risolto
killando il proceso in questione.

b) Nell'opzione setting audio vedeva due schede audio hw0,0 e hw0,1. Non
ho capito perchè poichè di schede audio ne ho solo una e su quella
macchina non c'è nemmeno un modem. Comunque quella di default era la hw0,0
mentre quella effettivamente funzionante è la hw0,1

Alla fine abbiamo installato Ekiga (ex. GnomeMeeting) che ha anche un
nuovo supporto per SIP. Non siamo riusciti a far andare neanche quello :frowning:

Io penso di aver qualche problema col mio ALSA support. Strano, perche
sembra funzionare tutto tranne le applicazioni per il VoIP.

Altri problemi che mi possono venire in mente è che ce ne sia qualche
applicazione che occupa la risorsa (tipo il sound server di gnome)

Andreas Weiss ha scritto:

Roberto A. Foglietta wrote:

Antonio Russo ha scritto:

Un altro esempio di business intelligente con software libero:

http://www.openwengo.org/

Per chi avesse MDK si installi lo RPM e poi

cd /usr/lib
ln -s libssl.so.0.9.7 libssl.so.5

in "cooker" trovi anche l'ultima versione 0.99 che funziona con Mandriva
2006

  Io e cooker non andiamo molto più d'accordo negli ultimi anni... anzi
sinceramente sto pensando a migrare... Per ora resto a MDK 2005 sul
portatile, è stato un errore passare alla 2006 la mia WS.

  Mi piace molto il progetto XGL di Novell...

  Ciao,

Patrick Ohnewein ha scritto:

Ieri all'incontro del LUGBZ abbiamo provato a telefonare con openwengo.
Avevamo due Laptops con Ubuntu. Su entrambi i laptop avevamo dei
problemi a farlo andare.

Su quello di Jürgen Kofler andava l'audio ma l'applicazione crashava
continuamente. Sul mio non andava l'audio :frowning:

Alla fine abbiamo installato Ekiga (ex. GnomeMeeting) che ha anche un
nuovo supporto per SIP. Non siamo riusciti a far andare neanche quello :frowning:

Io penso di aver qualche problema col mio ALSA support. Strano, perche
sembra funzionare tutto tranne le applicazioni per il VoIP.

  Skype è ancora quello più user-friendly, più stabile ed anche quello
con tariffe pc-fisso/mobile più conveniente nella maggior parte dei casi
(anche di un fattore 50-150%). Purtroppo skype permette ad un utente di
collegarsi due volte senza che nessuna delle due istanze notifichi
all'altra la sua esistenza. Questo significa (testato con un collega del
master di bologna) di leggere i msg in arrivo da entrambe le istanze e
probabilmente anche di ascoltare l'audio in ricezione (non testato).
  In pratica vista la debolezza del sistema user/pass (debolezza
generale spesso dovuta agli utenti che usano psswd stupide) permette di
cattuare le comunicazioni verso un utente senza che lui possa
minimamente sospettare l'accaduto. Il collega si chiama Vicenzo Pernice
e non so se questo comportamento e ne lui e neppure io sappiamo se
questo comportamente è mai stato documentato prima.

  Ciao,

Roberto F:

  Skype è ancora quello più user-friendly, più stabile ed anche quello
con tariffe pc-fisso/mobile più conveniente nella maggior parte dei casi
(anche di un fattore 50-150%).

Skype è software proprietario, essendoci un'alternativa libera più che
valida non dovrebbe nemmeno essere preso in considerazione (IMHO)

IMHO sw propietario nn deve essere preso in considerazione neanche se
nn ci fossi n'alternativa libera!

figo openwengo.org;

lo sto appena usando x communicare con un mio amico di pumerend (sopra
amsterdam)

mS

manuel stuefer ha scritto:

IMHO sw propietario nn deve essere preso in considerazione neanche se
nn ci fossi n'alternativa libera!

  L'ignoranza non è mai una cosa buona, il confronto va fatto e occorre
essere onesti nel farlo. Se per alcuni essere software proprietario
preclude un programma dall'essere usato, ok, ma solo per il fatto che
ignoriamo una cosa non significa che essa smetta di esistere ed
influenzare le nostre vite.

  Inoltre un sacco di compagnie telefoniche usano software proprietario,
supermercati, linee aeree e non ho mai sentito nemmeno RMS dire che non
telefona o non vola perchè il servizio viene fatto con sw proprietario.

  Infine usando skype ho acquisito importanti informazioni su quali sono
i suoi difetti (e pregi) sia a livello di modello di networking sia a
livello di user-interface... o per lo meno me ne sono fatto un'idea.
  Il copyright non mi impedisce di utilizzare le idee ma protegge solo
la forma espressiva... quindi, mettiamo le cose in chiaro: io non ho
paura del software proprietario perchè IO rappresento un pericolo per
esso, anche quando ne faccio uso.
  ;-)

  E non si tratta di un caso sporadico... e non sto parlando di essere
bravi a dissasemblare... parlo di inferire il funzionamento di qualcosa
solo guardandolo funzionare (unico modo lecito per la legge). Ma a
pensarci bene è proprio il lavoro che fa un fisico: osserva la natura e
inferisce le sue leggi, sucessivamente sperimenta e confronta la realtà
con modello (e ricomincia il ciclo).
  :-)

  Ciao,

manuel stuefer ha scritto:
> IMHO sw propietario nn deve essere preso in considerazione neanche se
> nn ci fossi n'alt/ernativa libera!

L'ignoranza non è mai una cosa buona,

chiami ignoranza il fatto che cerco di evitare sw propietario ovunque
possibile?
chiami ignoranza il fatto che mi sta sui coglioni che in una
mailinglist di un lug viene preso in considerazione sw propietario?

il confronto va fatto

questa e' una tua oppinione;
io nn uso il sw libero xke e' un alternativa libera a qualcosa open
source o propietario. no!
lo uso xke e' libero e xke penso che il sw libero e' l'unica assoluta
strada giusta.
da me ovunque mi e' possibile (computer, cellulare, ipod ...) verra
messo sw libero. dove invece nn e' possibile cerco di evitare.

ma solo per il fatto che
ignoriamo una cosa non significa che essa smetta di esistere ed
influenzare le nostre vite.

nn penso che skype influenza la mia vita.

Inoltre un sacco di compagnie telefoniche usano software proprietario,
supermercati,

e' una decissione di loro, che io nn ritengo giusta. male x loro.

linee aeree e non ho mai sentito nemmeno RMS dire che non
telefona o non vola perchè il servizio viene fatto con sw proprietario.

nn cambia un ca**o. io continuero ad usare sw libero dove possibile. e
continuero a fare lobbying, continuero a informare la gente sul xke
usare sw libero invece di open source o roba propietaria.

a driti la verita sappere di volare con una linea aerea che usa sw
propietario nn mi piacerebbe tanto.

Infine usando skype ho acquisito importanti informazioni su quali sono
i suoi difetti (e pregi) sia a livello di modello di networking sia a
livello di user-interface... o per lo meno me ne sono fatto un'idea.

cosa stai cercando di dirmi? stai cercando una scusa x il fatto di
aver usato skype?

io non ho
paura del software proprietario perchè IO rappresento un pericolo per
esso, anche quando ne faccio uso.
:wink:

io ho paura di sw propietario. ho paura di ogni sw che nn da la
possibilita di controllare cosa fa.

ce chi usa il sw propietario e cerca di creare un alternativa libera.
va bene. io nn faccio parte a questi. il mondo di la nn mi frega piu
di tanto. io penso che la strada giusta e' creare il sw di cui ce la
necessita.
cioe, ce la necessita di un softphone? va bene lo si crea. ma mica si
deve andare a vedere cosa fanno i altri x farlo.

sw libero nn e' un alternativa. e' una soluzione.
ripetto a dire che secondo me e' l'unica strada giusta.

mS

Roberto mi meraviglia di leggere frasi del genere da parte di un (ex?)
presidente di un lug, specialmente in questo caso dove non esiste
nessuna raggione per lanciare certe polemiche (non parliamo di SAP o
Autocad)

saluti e keep cool

Martin S.

manuel stuefer wrote:

sw libero nn e' un alternativa. e' una soluzione.

Bravo Manuel!
Questa frase esprime benissimo la filosofia del sw libero!
Un caro saluto,
Paolo Zanon (quello della Val Badia; ho fatto il corso a Kantea
nel 2004-2005; forse ti ricordi di me... :wink: )

Avete mai sentito parlare di VoIPStunt?

Martin Senoner ha scritto:

Roberto mi meraviglia di leggere frasi del genere da parte di un (ex?)
presidente di un lug, specialmente in questo caso dove non esiste
nessuna raggione per lanciare certe polemiche (non parliamo di SAP o
Autocad)

  Ti sbagli, dovrebbe meravigliarti il contrario che una persona
impegnata nel sw libero non sia abbastanza open da considerare il
confronto con i sw che il resto del mondo comunque considera alternativo
al sw libero. Se ignori il sw proprietario hai semplicemente meno
possibilità e credibilità di proporre il sw libre. Qualcuno pensa il
contrario, questione di coerenza, basta non farne una fede ed ecco che
il problema della coerenza diventa MOLTO più sfumato e MOLTO più
pragmatico l'approccio: si vincono le battaglie a portata di mano e si
sposta il fronte in avanti invece di inneggiare alla grande vittoria finale.

  Quello che invece mi stupisce (nemmeno più di tanto) è leggere
posizioni del tutto idealistiche come questa:

> ce chi usa il sw propietario e cerca di creare un alternativa libera.
> va bene. io nn faccio parte a questi. il mondo di la nn mi frega piu
> di tanto. io penso che la strada giusta e' creare il sw di cui ce la
> necessita.
> cioe, ce la necessita di un softphone? va bene lo si crea. ma mica si
> deve andare a vedere cosa fanno i altri x farlo.

  Avete provato a scaricarvi i sorgenti di openwengo? Io si. Un mio
collega anche. L'impressione è che quel codice è davvero difficile da
gestire e anche l'uso è più complicato del necessario o della
concorrenza prorpietaria. Ora se la concorrenza proprietaria ha
sviluppato uno strumento tecnicamente migliore (cosa non vera in
generale, ma sotto alcuni aspetti si) è ovvio che mi preoccupi di capire
quali siano queste differenze. Purtroppo nel caso di openwengo ritengo
che la difficoltà di contribuzione a quel codice sia troppo elevata in
relazione al costo/beneficio che ne scaturisce.

  In questo contesto tre sono le cose o si fa un "from scratch" o si fa
un fork o si contribuisce. Ma tutte queste soluzioni di sviluppo sono
estremamente pesanti in termini di ore/uomo, anche la terza purtroppo.
  Io non lavoro gratis, il che significa che se qualcuno mi paga per
fare un softphone è quasi certo che lo sviluppi sotto GPL [1] partendo
dall'esistente, cercando di non ripetere gli errori degli altri e
cercando di metterci il meglio anche se l'ispirazione mi viene, in modo
legittimo, da sw proprietari.

  Il software libre è, per me, un cultura di condivisione, un sistema di
fair trading e quindi anche un'attività di lobbing. Non è e non ho
nessun intezione di sostenerlo come forma di condizionamento atta a
produrre gratuitamente software. L'accettazione incodizionata di sw
libre come buono a priori è culturalmente identica all'accettazione
incondizionato che la copia illecita sia pirateria. Un modo estremamente
limitato di percepire le *necessarie* [2] sfumature del mondo.

  Il motivo per cui esistono due gruppi a genova, al di là di tanti
altri aspetti folkloristici è che nel lugge la visione di Linus è
prevalente rispetto a quella di RMS. Al di fuori della comunità
italiana, e quindi all'estero, fatta eccezione ovviamente la FSF, la
visione di Linus è quella più accettata. Pur sapendo che il numero non
fa la ragione è utile interrogarsi sul motivo per cui questa posizione
comunque è dominante nonostante non venga praticamente mai sbandierata:
chi strilla anche se in pochi fa più casino ma il casino non fa prodotto.

  Il motivo è semplice: il programmatore non è mai un programmatore
universale che può fare tutto (e anche se lo fosse non potrebbe fare
tutto contemporaneamente), quindi in alcuni specifici ambiti è
produttore mentre nella maggior parte degli altri è utilizzatore.
  Linus ad esempio usava (usa ancora?) powerpoint eppure senza il suo
contributo è difficile pensare di essere qui oggi.

  Io come sviluppatore di sw libre sono utente di un certo numero di sw
moltissimi dei quali liberi altri no. La loro scelta è fatta in base a
precise scelte di ottimizzazione, una delle quali ad esempio è: inutile
che perda tempo a utilizzare openwengo e/o a svilupparlo quando posso
usare quel tempo per sviluppare busybox dove so che il mio contributo
può essere più utile e mirato.

  Per me che Openwengo sia open o close non cambia nulla perchè ad oggi
non posso modificarlo per una serie di ragioni che non dipendono dalla
mia volontà. Detto francamente ho usato e proposto StarOffice e KDE ben
prima che diventassero software libre, non me ne vergogno minimamente e
non ritengo di aver sbagliato perchè alla fine il tempo mi ha dato
ragione. Skype/openwengo sono oggi kde/gnome dell'epoca e la storia si
ripeterà. Ovvio si tratta di un'ipotesi ma avendo incontrato chi ha
sviluppato skype è forse più fondata di quelli che ipotizzano il
contrario. Il sole sorge alle 6:-- del mattino, bene, è inutile fare
tanto chiasso perchè sorga... sorgerà comunque.

  Si tratta di una posizione che molti trovano discutibile ma in genere
sono quelli che di solito fanno un gran chiasso e poco di più. In buona
sostanza in Italia il calcio come la GPL diventano una fede e come tale
si porta avanti: salmodiando e attacando l'avversario. Ora chi ha alle
spalle risultati concreti può anche farmi la morale, se ne ha tempo e
voglia, ma gli altri rimane giusto la libertà di esprimersi ed indignarsi.

  [1] GPL non è l'unica licenza libera o opensource.
  [2] Il nostro universo, per quanto noto, non ammette modelli che
      prevedano come accettabili solo funzioni 1/0 (a scalini) anzi
      detto francamente la MCQ ammette solo funzioni infinitamente
      derivabili e tutte le altre ci tocca normalizzarle (cioè barare)
      perciò la sfumatura non è un fatto contingente ma necessario.

  Ciao,

Guarda Manuel,
che ti piacia o no, il software libero puo` essere usato da tutti -
questo e` un motivo percui lo chiamiamo *libero*.

Io lo uso perche` lo considero` spesso technicamente migliore
e perche` mi da la possibilita` di capirlo fino in fondo e di
adeguarlo e utilizzarlo come pare a me.

Tu lo usi perche` ti piace la filosofia/etica di RMS.

Qualcuno lo usa insieme a sw proprietario, perche` magari
opportunisticamente prende la soluzione piu` comoda per il
problema specifico (pensa Apple).

Qualcuno lo usa perche` avvolte lo si scarica gratis.

Roberto lo usa perche` XYZ (incolla una delle sue mail lunghe qui :).

Dovresti attaccare piu` i nemici del sw libero che non i suoi
amici che magari hanno altri motivi dei tuoi...

Bye :slight_smile:
Chris.

ciao paolo, certo che mi riccordo :slight_smile:

mS