Thermal receipt printer on Linux

Potresti scrivere i dati variabili in un file a nome prefissato (event.
semivariabile, esempio includendo la data nel nome) e poi, seguendo il
suggerimento di Marco M., ritrovare i dati tramite lo script che esegue con
diritti elevati.

attachment.htm (1.67 KB)

Si hai ragione.

Quello che descrivi sembra proprio un mezzo sistema che usa una spool, ma senza un processo demone in background.

Tu che vantaggi vedi in questo metodo rispetto a dare accesso in scrittura al webserver al device file?

Grazie
Giulio

attachment.htm (2.16 KB)